COLDIRETTI VENEZIA: LA LEGGE DI BILANCIO PER UN’AGRICOLTURA PIU’ MODERNA.

COLDIRETTI VENEZIA: LA LEGGE DI BILANCIO PER UN’AGRICOLTURA PIU’ MODERNA.

COLDIRETTI VENEZIA:  LA LEGGE DI BILANCIO PER UN’AGRICOLTURA PIU’ MODERNA.

Mestre 17 Febbraio–  Grande interesse e nutrita la partecipazione al convegno organizzato questo pomeriggio da Coldiretti Venezia via webinar, sulle novità della legge di bilancio.

Ad aprire i lavori è stato il direttore di Coldiretti Venezia Giovanni Pasquali “Si tratta solo di un primo appuntamento ma a brevissimo ne metteremo a calendario degli altri su tematiche di interesse specifico, in primis sull’operatività e la fruizione del credito d’imposta agricoltura 4.0. La pandemia ci costringe a nuove formule di comunicazione quali i webinar a cui stiamo ricorrendo per dare più elementi informativi, consigli pratici indirizzando gli associati in questo momento di grande complessità in cui le informazioni sono spesso confuse.” Spiega il direttore Pasquali. Sono intervenuti Silvia Trevisi, Responsabile dell’Ufficio Assistenza alle Imprese e Gennaro Vecchione responsabile Fiscale e Tributario entrambi collegati dagli uffici della Confederazione Nazionale Coldiretti a Roma.

Tra gli argomenti trattati il mantenimento di alcune agevolazioni fiscali come l’esenzione al pagamento dell’imu e l’rap agricola, la cui conferma arriva da trattative ed un importante lavoro di concertazione portato avanti dalla Confederazione Coldiretti al fine di difendere il difficile lavoro delle imprese agricole italiane. Anche l’abolizione dell’Irpef agricola rappresenta un ulteriore sgravio fiscale, portando ad una detassazione per gli agricoltori in 2 anni di oltre 1,3 miliardi di euro. Particolare attenzione anche per i giovani che decidono di intraprendere un’attività agricola, per gli under 40 è prevista infatti  l’esenzione totale dai contributi previdenziali per i primi 3 anni di attività. Molte altre novità e conferme sono state illustrate dai relatori tra cui il responsabile dell’area Fiscale Impresa Verde Paolo Bortoletto, riferimento per Coldiretti Venezia e Veneto, che vanno a sottolineare l’attenzione del Governo per lo sviluppo ed il sostegno delle filiere agricole, della pesca e dell’acquacoltura a cui sono stati destinati 150 milioni di euro per il 2021. Maggiori dettagli sui singoli provvedimenti li potrete trovare sul sito di Coldiretti Venezia www.coldirettivenezia.it.

“ Dobbiamo puntare sullo sviluppo della agricoltura italiana che è la piu’ green d’Europa grazie alla leadership conquistata per valore aggiunto, sostenibilità ambientale e qualità. Lo testimonia anche il primato della sicurezza alimentare per  bassissimo contenuto di residui chimici irregolari prossimo allo zero rilevato nei prodotti. Con la pandemia –afferma Andrea Colla presidente di Coldiretti Venezia – la filiera del cibo è diventata la prima ricchezza del Paese, con un valore che supera i 538 miliardi, ma occorre intervenire per difendere la sovranità alimentare, pretendendo l’osservazione del principio di reciprocità in un mercato nel quale le regole che gli agricoltori italiani rispettano, siano le stesse anche per i prodotti agricoli che entrano in Italia.  E’ inoltre necessario ridurre la dipendenza dall’estero per l’approvvigionamento di materie prime, in un momento di grandi tensioni internazionali; indispensabile puntare sul connubio tra turismo e agricoltura anche nella nostra Venezia Citta Metropolitana che vede superare oltre 30 milioni di presenze turistiche annue. Con la speranza che questi numeri possano ritornare alla fine di questo periodo difficile in una condizione nuova, con un’agricoltura rinnovata nei mezzi ma anche nei rapporti commerciali grazie a dei contratti di filiera rivisti per dare giusto merito al lavoro degli agricoltori ”.

BILANCIO 2021 per VENEZIA

(Coldiretti Padova)

Please follow and like us: