Coronavirus: infettivologo Mastroianni, ‘sì a quarantena per vaccinati, serve prudenza’



Roma, 11 feb. (Adnkronos Salute) – “In questa fase iniziale, in cui non abbiamo ancora un numero sufficiente di dati, è prudente che anche chi è vaccinato e ha un contatto stretto con un Covid positivo faccia la quarantena”. Lo evidenzia all’Adnkronos Salute Claudio Mastroianni, direttore del Dipartimento di Malattie infettive del Policlinico Umberto I di Roma. La questione dell’isolamento fiduciario dei vaccinati è in questo momento cruciale per quanto riguarda gli operatori sanitari. “Anche se verosimilmente i vaccini dovrebbero proteggerci – avverte – è prudente per i sanitari, che lavorano in ambienti chiusi come le Rsa ad esempio, osservare l’isolamento domiciliare anche se immunizzati”.
Secondo Mastroianni, ordinario di Malattie infettive all’Università Sapienza: “C’è un messaggio importante: non dobbiamo abbassare la guardia. Soprattutto non deve essere questo rischio all’interno dell’ospedale, per questo meglio l’isolamento di 10 giorni in caso di contatti con un caso positivo”. L’infettivologo ricorda anche come saranno importanti ora “i dati osservazionali e il monitoraggio dei vaccinati per capire quanti si infetteranno di nuovo anche se immunizzati”.

(Adnkronos)

Please follow and like us:
Pin Share

Be the first to comment on "Coronavirus: infettivologo Mastroianni, ‘sì a quarantena per vaccinati, serve prudenza’"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


10 − 6 =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.