Cappellania di Cittadella. «Siamo Chiesa che si fa prossima nella malattia»

Non servono gesti eclatanti, ma basta farsi incontro all’altro instaurando un rapporto di fiducia per curare la persona e non la malattia. Ancora di più in tempo di emergenza sanitaria. Nel servizio della cappellania dell’Ospedale di Cittadella il farsi prossimo in questo periodo di pandemia ha assunto nuove modalità, senza mai trascurare però la relazione di fiducia.

Leggi il servizio de La Difesa del popolo

(Diocesi di Padova)