Una profumeria multicanale. Lo sguardo di GRIFFI oltre la pandemia

“Camparotto fotografia” – Architetto Roberto Verdolini

“Camparotto fotografia” – Architetto Roberto Verdolini

***ARTICOLO SPONSORIZZATO***

Come realtà di riferimento nel campo beauty in Veneto e Trentino, GRIFFI BEAUTY STORE ha dimostrato di sapersi adeguare alle trasformazioni del mercato imposte dall’emergenza sanitaria, incrementando la presenza online e in store.

Durante il 2020 tante aziende che operano nel settore profumeria e beauty sono andate incontro a serie difficoltà. L’emergenza sanitaria ha determinato limitazioni che hanno cambiato, talvolta anche radicalmente, abitudini e contesti di consumo.

Gli effetti di questa trasformazione non sono però solo negativi. Perché se da una parte la chiusura dei negozi ha avuto inevitabili ripercussioni sull’andamento delle attività commerciali, dall’altra ha portato a un forte sviluppo del settore e-commerce, che ha visto coinvolti nello shopping online anche quanti non lo hanno mai sperimentato prima o solo in modo saltuario.

Ci siamo accorti subito che molti clienti online erano nuovi e non avevano mai approcciato all’acquisto di prodotti tramite e-commerce”, ha dichiarato Sebastian Donà, e-commerce manager di GRIFFI. “Questo ci ha confermato che la direzione intrapresa anni fa con investimenti sul digital è quella giusta. Allo stesso tempo abbiamo potenziato la nostra rete sul territorio con il nuovo store in Corso Cavour, nel cuore di Verona: per noi offline e online devono correre insieme”.

Sugli scaffali degli store digitali di profumo donna, uomo e make-up gli utenti trovano i propri prodotti preferiti. Li acquistano con semplicità per riceverli a casa in massima sicurezza. I negozi presentano quel contatto e quella confidenza che costituiscono valori basilari per un’azienda storica come GRIFFI.

Con la pandemia e tutto ciò che è successo nel 2020, abbiamo capito l’importanza di restare sempre in contatto con i nostri clienti, e al tempo stesso metterci nelle condizioni di abbracciarne di nuovi. Gli ulteriori investimenti sul sito e-commerce hanno portato a un notevole aumento del fatturato e dei volumi, che sono risultati essere 5 volte più grandi rispetto lo stesso periodo del 2019”, chiarisce Sebastian Donà.

Nonostante l’incidenza marcata di incertezze e oggettive difficoltà di un mercato in trasformazione, GRIFFI è riuscita a restare vicina ai suoi clienti, assicurando l’acquisto dei loro prodotti preferiti anche online. La conferma giunge dai volumi di vendita, più elevati rispetto agli anni precedenti. Un percorso di crescita che permette oggi all’azienda di misurarsi con i negozi leader nel campo beauty, proponendo brand di punta come Tom Ford, Acqua di Parma, Dior e altri.

Please follow and like us:

Be the first to comment on "Una profumeria multicanale. Lo sguardo di GRIFFI oltre la pandemia"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


quindici − 3 =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.