Come gestire le spese aziendali al meglio grazie ai conti correnti business

Ogni tipo di impresa per legge deve possedere un conto aziendale. L’apertura di tale conto corrente è sì necessaria per potersi relazionare e interagire con i propri clienti e fornitori ma soprattutto è uno strumento di controllo e gestione del capitale indispensabile per ogni titolare d’azienda o libero professionista. Infatti il conto aziendale serve per fare acquisti, spostare liquidità, effettuare finanziamenti e tutte quelle operazioni finanziarie legate a un’attività.

I conti business sono stati studiati e ideati appositamente per tutte le piccole e medie imprese che vogliono ottimizzare le loro spese e muoversi liberamente sul mercato senza mai perdere di vista ogni singola transazione. Oggi i conti aziendali possono essere aperti in pochi e semplici passaggi anche tramite internet. E’ necessario inserire solo alcune informazioni e in poco tempo si diventa possessori di un conto online capace di semplificare la gestione delle finanze e amministrare in totale sicurezza e autonomia il proprio capitale (fonte:https://www.conticorrentiaziendali.it/).

Su questo sito è possibile trovare una classifica aggiornata mensilmente dei migliori conti aziendali attualmente presenti sul mercato. ConticorrentiAziendali.it tiene conto dei giudizi di gradimento prendendo in esame le funzionalità principali e i costi fissi e variabili di ognuno.

I migliori conti business a confronto

 Al momento sono due i migliori conti business suggeriti da Conticorrenti Aziendali. Entrambi hanno le caratteristiche ideali per qualsiasi tipologia di azienda.

Il conto corrente Qonto è perfetto per chi vuole effettuare la maggior parte delle operazioni bancarie direttamente da uno smartphone in prima persona o tramite delega. Infatti mette a disposizione delle carte da affidare ai propri dipendenti con la possibilità di impostare le soglie di spesa massima per ogni carta sempre verificabile dal titolare in qualsiasi momento tramite l’app dedicata.

Qonto mette a disposizione dei propri clienti il canone gratis per 30 giorni finiti i quali in base alla versione scelta (solo-standard-premium) torna a costare 9€, 29€ o 99€ al mese. In aggiunta l’apertura e l’imposta di bollo sono pari a 0€ (32€ se si superano i 5000€ di giacenza). Sempre in base alla tariffa scelta Qonto include nel piano tariffario 1,2 o 5 carte di debito con la possibilità di richiederne di più al costo di 5€ l’una.

Il conto corrente Qonto si distingue e si caratterizza per offrire un’operatività esclusivamente online. Tale peculiarità agevola e accorcia i tempi di moltissime operazioni bancarie tradizionali. Nessuna fila in banca, nessun costo per l’estratto conto e nessuna lunga pratica burocratica. Qonto pone fine al problema di non riuscire a far accedere i propri dipendenti ad un unico conto. Inoltre dà  possibilità al commercialista di accedere direttamente al conto in versione di sola lettura e contabilizzare così tutte le transazioni. Infine da non sottovalutare il vantaggio fornito dalla copertura assicurativa associata alle diverse carte. Si parla dunque di coperture viaggi, veicoli, acquisti online e anti frode. Di contro non è possibile effettuare versamenti in contanti nonché operare pagamenti tramite F24, F23, RAV, MAV o bollettino postale.

Anche il conto corrente avversario N26 nasce per esistere e operare esclusivamente online. Il vantaggio offerto da questo conto è che la sua carta prepagata dotata di codice IBAN non presenta alcun costo di gestione e non prevede l’attesa delle comuni lunghe pratiche burocratiche. Deve necessariamente essere intestato a una persona fisica in quanto si rivolge esclusivamente ai professionisti che svolgono attività in proprio o hanno ditte individuali.

Entrambe le tipologie di conto Business e Business You permettono di effettuare la maggior parte delle operazioni bancarie direttamente da applicazione. In più grazie ai suoi sistemi di intelligenza artificiale c’è la possibilità di frazionare automaticamente le proprie spese in base alla categoria di appartenenza. In tal modo si ha un quadro molto più chiaro e completo dell’andamento finanziario. I costi di gestione sono previsti unicamente per la versione You e sono pari a 9,90€ al mese.

Come per il precedente conto è compresa una copertura assicurativa completa su viaggi, cellulari e autovetture. Ciò che offre in più è la possibilità di cashback dello 0,1% su tutti gli acquisti. N26 presenta un sistema innovativo di ricarica e rimborso che lo rende un conto smart e intuitivo perfetto per un’utenza più giovanile o pratica con le moderne tecnologie.

Come scegliere il conto corrente business più adatto alla propria azienda

 La classifica e le recensioni di Conticorrenti Aziendali sono sicuramente un ottimo punto di partenza per valutare e scegliere le diverse opzioni tra quelle migliori. Infatti il conto aziendale deve assolvere a tutti i requisiti richiesti in base alle operazioni che si ritengono essere indispensabili e più usate dalla propria azienda. Costi mensili, spese di gestione e tassi di interesse sono solo alcune delle voci che bisogna vagliare per scegliere l’offerta più vantaggiosa.

Ad oggi ciò che fa veramente la differenza è l’opzione di internet e mobile banking offerta da alcune banche. Strumenti di ultima tecnologia indispensabili se si vuole gestire tutto sempre e ovunque comodamente da casa o dalla poltrona del proprio ufficio. Dunque un modo tutto nuovo di fare banca agile, veloce e a costo zero.

 

Please follow and like us:

Be the first to comment on "Come gestire le spese aziendali al meglio grazie ai conti correnti business"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


tredici − tredici =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.