LAVORO. COLDIRETTI, I PRIMI DATI DEL REPORT AGROALIMENTARE 2020 CONFERMANO LA CENTRALITA’ DELL’AGRICOLTURA VENETA

LAVORO. COLDIRETTI, I PRIMI DATI DEL REPORT AGROALIMENTARE 2020 CONFERMANO LA CENTRALITA’ DELL’AGRICOLTURA VENETA

LAVORO. COLDIRETTI, I PRIMI DATI DEL REPORT AGROALIMENTARE 2020 CONFERMANO LA CENTRALITA’ DELL’AGRICOLTURA VENETA

 

13 gennaio 2021 – Con 61.700 imprese agricole iscritte al registro delle Camere di Commercio e un aumento degli occupati in agricoltura pari a 74.300 unità rispetto all’anno precedente, l’agricoltura veneta conferma tutta la sua centralità.

Nonostante la contrazione del numero di attività economiche provocata dall’emergenza sanitaria l’andamento, superiore alla media nazionale, è sottolineato da Coldiretti in vista dell’appuntamento con il report agroalimentare organizzato da Veneto Agricoltura in modalità on line venerdi 15 gennaio prossimo dalle ore 11.00.  “Ancora una volta i dati evidenziano il settore agricolo come volano economico ed occupazionale anche durante il lock down – commenta Coldiretti Veneto.- Tuttora le aziende agricole spingono con nuove progettualità  mettendo in campo innovazione e soluzioni aperte ai servizi alla collettività –precisa Coldiretti Veneto”. In un contesto poco incoraggiante il comparto continua a dare dimostrazione della sua forza produttiva data dalle nuove generazioni che investono in progetti imprenditoriali legati alla sostenibilità ambientale, alle coltivazioni biologiche e alla valorizzazione della biodiversità. “Un fenomeno cha va seguito con attenzione con politiche per l’agroalimentare all’altezza del potenziale manifestato dagli operatori  – conclude Coldiretti Veneto – Servono segnali di giustizia ed equità evitando di abbassare la guardia verso le grandi lobby che controllano la catena alimentare. Trasparenza e regole chiare, inoltre, daranno dignità alle filiere identitarie per mettere in sicurezza milioni di cittadini e consumatori”.

(Coldiretti Padova)

Please follow and like us: