Gino e Betta, un amore vestito di jeans

Mezzo secolo di attività commerciale, negozi di abbigliamento per uomo, donna e bambino, decine di marchi e firme e tanta passione. Il 31 dicembre chiude a Carmignano di Brenta General Jeans.

CARMIGNANO DI BRENTA – La General Jeans, dal 1973 a Carmignano di Brenta luogo cult per gli amanti della jeanseria di tutto il Veneto, il 31 dicembre chiuderà i battenti. Dopo 47 anni di attività, Luigi Miazzo (conosciuto come Gino Jeans) e la moglie Betta Cavinato, metteranno la parola fine ad un’attività che rimarrà nella storia del commercio padovano. La figlia Giorgia, stimata docente di lingue, ha infatti intrapreso una strada differente e così sul negozio che ha visto generazioni di giovani acquistare capi in jeans, e non solo, di tutti i marchi più alla moda, si abbasseranno per sempre le saracinesche.

La decisione era nell’aria e in questo anno sono stati molti i clienti di oggi e del passato che hanno fatto visita a Luigi e Betta per un saluto pieno di nostalgia.

Tutto ebbe inizio quando all’età di 18 anni Gino Jeans consegnava le bombole del gas in bicicletta ed un giorno decise di acquistare dei jeans per poi rivenderli in un angolino della merceria di mamma Irene. Nel 1973 Gino conosce Betta, che poi diventa sua moglie, e la convince a lavorare con lui.

Le origini umili non hanno impedito di dare libero sfogo all’intraprendenza che Gino e Betta avevano nel sangue tanto da partire per Milano per richiedere il marchio Fiorucci, nascondendo in una via secondaria la loro 850 coupé multicolor e raggiungendo la sede a piedi.

I primi jeans venduti erano di marchi sconosciuti sino a che un giorno arriva il marchio top, i blu jeans Levis. Un’aziendina locale aveva iniziato e vendere dei jeans rosa e Gino colpito da tale colore fa tingere di rosa un jeans Levis e lo mostra allo stesso rappresentante: l’anno successivo l’azienda americana presenta i jeans rosa in tutta Italia. Seguono una carrellata di marchi tra i quali Wrangler, Fiorucci, Americanino, Replay, El Charro, Best Company…. Poco dopo conosce Renzo Rosso, anch’egli agli esordi della sua carriera: Renzo lo aiutava nella gestione degli acquisti. La carriera continua con l’arrivo delle grandi griffe come Armani, Moschino, Calvin Klein, Ferrè…

Gino e Betta sono riusciti così ad aprire diversi punti vendita tra i quali l’Hollywood di Cittadella, il New York di Carmignano di Brenta e l’attuale General Jeans con altri negozi con gli stessi marchi da bambino.

Una delle passioni di Gino si è concretizzata nel corso dei decenni attraverso l’arredo dell’attuale negozio con l’acquisto e l’esposizione di migliaia di oggetti originali dei nativi d’America: tutto questo e tanto altro lo potrete vivere a breve nel futuro General Jeans Museum.

Please follow and like us:

Be the first to comment on "Gino e Betta, un amore vestito di jeans"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


diciannove − undici =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.