Come organizzare un viaggio in barca a vela

Organizzare un viaggio in barca a vela non è difficile, se sai come fare. Ci sono delle semplici regole da seguire e alcuni fattori da prendere in considerazione per non commettere errori e trovarti a vivere un’esperienza che non è per te pienamente soddisfacente.

Viaggio in barca a vela da solo o in gruppo: scegli se desideri viaggiare da solo o in gruppo. Il primo tipo di viaggio ti consente di focalizzarti completamente su te stesso, mentre il secondo invece è rivolto più al divertimento con i propri amici. Il noleggio barche a Ibiza per esempio è molto più costoso da solo rispetto che in gruppo, opzione che permette invece di dividere le spese.

Il costo: il primo costo da valutare è quello del noleggio della barca con skipper (a meno che non possedete la patente per manovrare una barca a vela). Perciò se optate per il noleggio barche senza skipper è più economico rispetto al noleggio con skipper. Se noleggiate una barca per voi, è più costosa rispetto a noleggiarla in gruppo. Tutti gli altri costi sono relativi a ciò che dovete e volete comprarvi per affrontare il viaggio.

Cosa portarsi: ok, parlando proprio di ciò che manca nella barca a vela e che potrebbe servirvi, vediamo cosa dovete portare con voi per poter affrontare nel migliore dei modi questo viaggio. Il primo consiglio è di optare per una valigia morbida e bella capiente, come quelle da campeggio per intendersi. Dentro dovete mettere lo stretto indispensabile, perciò: vestiti adatti alla stagione, felpe, pantaloni lunghi e giacca a vento per la sera perché fa piuttosto fresco in mezzo al mare, anche in estate. Non dimenticatevi tutti i prodotti per la vostra igiene intima, il cibo (possibilmente a lunga conservazione), i sacchi della spazzatura, la carta igienica e la carta per la cucina.

Il tempo del viaggio: il tempo del viaggio ovviamente è strettamente legato al periodo durante il quale potete allontanarvi. Per quanto riguarda il noleggio barche, si può scegliere di fare un weekend oppure una settimana o due.

La meta: dovete decidere se preferite una meta italiana oppure internazionale. Le possibilità sono davvero tante. A livello italiano potete optare per esempio per la Sicilia, con le sue bellissime isole. Oppure la Sardegna, con il suo suggestivo arcipelago della Maddalena. Il mare della Sardegna poi è considerato uno dei più rinomati in assoluto e potete approfittarne di una vacanza in barca a vela per fare delle escursioni subacquee e scoprire così i suoi fondali. Tra le mete internazionali più gettonate a livello europeo troviamo Ibiza e tutte le isole Baleari, le isole Canarie e la Grecia.

Una vacanza a Ibiza perciò può essere considerata davvero una delle migliori esperienze della vita. Permette di staccare per un periodo dalla routine cittadina che si fa davvero pesante e stressante ed è un modo per riscoprirsi e soprattutto adattarsi a ritmi di vita differenti e migliori.

 

 

Please follow and like us:

Be the first to comment on "Come organizzare un viaggio in barca a vela"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


5 − quattro =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.