Scaffalature da magazzino, come scegliere quella giusta?

La nostra azienda ha un magazzino ben fornito ma che forse necessita di qualche ritocco: non ci pensiamo spesso, magari, ma ciò che succede nel retro della nostra attività ha decisamente la stessa importanza di settori come le pubbliche relazioni o il reparto vendite. I fattori a cui prestare attenzione che coinvolgono il nostro magazzino sono molteplici: la sicurezza e l’incolumità di chi ci lavora, il corretto stoccaggio della merce ivi contenuta, la funzionalità di tutte le operazioni che lì vengono svolte. Sì, perché un magazzino ordinato e ben tenuto, in cui ogni merce sia chiaramente catalogata, è parte del segreto di una logistica efficiente: pensate a quanto tempo potrebbe perdere un magazziniere se deve passare in rassegna ogni settore del magazzino per trovare ciò che sta cercando. Oppure, pensate all’impossibilità di far procedere un muletto tra due file di scaffali male organizzati: di certo sono tutte questioni che non possono frapporsi tra noi e una attività che funzioni come un ingranaggio bene oliato.
Il tema delle scaffalature metalliche potrebbe quindi essere esiziale: badiamo a come sceglierle, mettiamoci cura e attenzione e facciamo in modo di acquistare solo il meglio, perché, come abbiamo visto, il nostro magazzino è il cuore pulsante dell’azienda.

SCEGLIERE UNA SCAFFALATURA METALLICA: QUALI SONO I PARAMETRI DA VALUTARE?

Potrà sembrare un accenno buffo, giunti a questo punto, ma meglio non lasciare nulla alla fantasia: come mai parliamo specificamente di scaffalature “metalliche”? La risposta è presto data: solo il metallo ci garantisce la giusta sicurezza, sia per noi che per le nostre merci.
Le scaffalature in legno, ad esempio, possono soffrire l’umidità e rompersi o guastarsi, mettendo in grave pericolo sia i lavoratori nel nostro magazzino che la merce che dovrebbero sostenere. Anche la resistenza alla corrosione dovrebbe essere un tema che vi balena nella mente prima di mettere a segno il vostro acquisto, dato che solo le scaffalature metalliche di qualità ci garantiscono una grandissima tenuta per un lunghissimo lasso di tempo.
Ecco perché, quando parliamo di scaffalature, subito ci apprestiamo a soggiungere un “metalliche” subito dopo.
Vediamo ora quali dovrebbero essere le caratteristiche giuste per valutare in modo adeguato la nostra decisione e guidare con senso la nostra scelta.

1. Valutazione del carico

Cosa dobbiamo stoccare? Questa la prima domanda a cui, in via preventiva, dovremo rispondere. In base alla risposta a questo quesito, dovremo scegliere la giusta scaffalatura: ne esistono per carichi leggeri, carichi medi e carichi pesanti. Tenete conto che le migliori scaffalature tengono fino a 150 kg a ripiano per quanto concerne il comparto “carichi leggeri”, fino a 400 kg a ripiano per carichi medi e fino a 1.000 kg a ripiano quelle per carichi pesanti.
Diverse resistenze per diverse tipologie di carico, quindi. Pensate anche alle differenti merci che dovete immagazzinare e fate il conto del numero di scaffalature per tipologia, qualora fossero merci molto differenti.

2. Ripiani regolabili

Per quanto possiamo fare facilmente un preventivo della merce da stoccare sui ripiani, non si sa mai: in futuro potremmo aver bisogno di maggiore o minore spazio tra i vari ripiani, oppure potremmo doverne eliminare qualcuno. Meglio quindi sarebbe che i piani dei nostri scaffali siano regolabili, così da non doverci industriare con soluzioni raffazzonate.
Pensate che le migliori tra le scaffalature in commercio permettono una regolazione molto calibrata: potrete posizionare un ripiano ogni 50 mm di altezza!
Più flessibilità significa più possibilità: meglio non dimentichiamolo!

3. Facilità di montaggio

Non vogliamo né impazzire né perdere tempo utile: una scaffalatura deve essere semplice da approcciare e da montare, per sistemare il nostro magazzino in un lasso di tempo ragionevole. Badiamo quindi che gli scaffali che intendiamo acquistare siano semplicissimi da montare e che le istruzioni per il loro assemblaggio siano disponibili. Sembra un dettaglio minuscolo, ma se mai vi fosse capitato di perdere tempo mentre eseguivate il montaggio di un mobile della grossa catena svedese che tutti conosciamo, a causa di disegni poco esplicativi, ecco che sapete di cosa parliamo quando parliamo di comodità di montaggio!
Alcuni tra i migliori scaffali non necessitano nemmeno di viti per l’assemblaggio. Mica male affidarsi ai migliori, vero?

Abbiamo visto tre punti chiave che potrebbero davvero cambiare la vita a noi, alla nostra azienda e ai nostri fidati magazzinieri: ciò che accade dietro le quinte del nostro magazzino è troppo importante per lasciarlo al caso, o peggio, al rischio.
Pensiamo bene prima di rivoluzionarlo: vale la pena di volere qualcosa di meno del meglio? Assolutamente no: prima di tutto la sicurezza del nostro magazzino è un requisito fondamentale per la nostra azienda, ma il fattore organizzativo, e il tempo che l’organizzazione ci farà risparmiare, non può essere considerato come secondario.

Please follow and like us:

Be the first to comment on "Scaffalature da magazzino, come scegliere quella giusta?"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


5 × 3 =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.