OSSERVATORIO AGROMAFIE. DOMANI 3 DICEMBRE DALLE ORE 17.00 WEBINAR IN CCIAA TV/BL CON L’EX PROCURATORE GIANCARLO CASELLI. COLDIRETTI: IL MALAFFARE SU TESSUTO ECONOMICO FRAGILE DA COVID. UN BUSINESS ILLEGALE DI 24,5MLD DI EURO”

OSSERVATORIO AGROMAFIE. DOMANI 3 DICEMBRE DALLE ORE 17.00 WEBINAR IN CCIAA TV/BL CON L’EX PROCURATORE GIANCARLO CASELLI. COLDIRETTI: IL MALAFFARE SU TESSUTO ECONOMICO FRAGILE DA COVID. UN BUSINESS ILLEGALE DI 24,5MLD DI EURO”

AGROMAFIE. COLDIRETTI: “MANI SU TESSUTO ECONOMICO GIA’ DEBOLE PER EMERGENZA COVID. UN BUSINESS ILLEGALE DI 24,5 MLD DI EURO”

L’EX PROCURATORE GIANCARLO CASELLI PARLA DI LEGALITA’, DOMANI DALLE ORE 17.00 CON CCIAA TVBL E LE ISTITUZIONI DELLA MARCA TREVIGIANA  

https://meet.google.com/qit-ysrm-orh.

2 Dicembre 2020 – “Tenere alta la guardia e stringere le maglie ancora larghe della legislazione con la riforma dei reati in materia agroalimentare”. Sono le parole dell’ex Procuratore Giancarlo Caselli Presidente dell’Osservatorio Agromafie di Coldiretti che interverrà all’evento on line dal titolo “Emergenza Covid: tra illegalità e bisogno di sicurezza alimentare” organizzato dalla Coldiretti trevigiana con la Camera di Commercio di Treviso e Belluno per DOMANI, GIOVEDI 3 DICEMBRE ALLE ORE 17.00 su piattaforma web tramite un link aperto. Si partecipa alla conferenza cliccando sul seguente link https://meet.google.com/qit-ysrm-orh.

Secondo l’ultimo rapporto Istat dalla campagna alla tavola le agromafie- spiega Coldiretti – sviluppano un business illegale e sommerso da 24,5 miliardi che minaccia ora di crescere mettendo le mani su un tessuto economico e sociale indebolito dalla crisi provocata dall’emergenza sanitaria che ha coinvolto ampi settori della filiera agroalimentare. Pesa la crisi di liquidità generata dal Covid in molte strutture del sistema che sono divenute più vulnerabili ai ricatti e all’usura. Crescono gli interessi delle organizzazioni criminali. La malavita è arrivata a controllare cinquemila locali con l’agroalimentare che è divenuto una delle aree prioritarie di investimento del malaffare che ne comprende la strategicità in tempo di difficoltà perché consente di infiltrarsi in modo capillare nella società civile e condizionare la vita quotidiana della persone. Le dinamiche sono perverse e interessano l’intero processo produttivo dai campi agli scaffali, distruggendo la concorrenza e il libero mercato legale, soffocando l’imprenditoria onesta, ma anche compromettendo in modo gravissimo la qualità e la sicurezza dei prodotti, con l’effetto indiretto di minare profondamente l’immagine dei prodotti italiani e il valore del marchio Made in Italy.

“L’incontro, realizzato nella modalità webinar offre uno sguardo di insieme sugli insidiosi risvolti che la Pandemia ha provocato e determinerà nel futuro sotto il profilo giuridico, sociale, economico e non ultimo della legalità e della sicurezza alimentare, con la chiara percezione che per superare questo difficile momento è necessaria una pratica condivisa della legalità e un’assunzione collettiva di responsabilità – sottolinea Giorgio Polegato, presidente di Coldiretti Treviso – ringrazio la partecipazione di tutti i preziosi ospiti che porteranno senza dubbio un contributo fondamentale”.

Tra le presenze autorevoli oltre a Gian Carlo Caselli, Presidente Comitato scientifico Fondazione “Osservatorio Agromafie”, Maria Rosaria Laganà, Prefetto di Treviso, Francesco De Giacomo, Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Treviso, Mario Pozza, Presidente Camera di Commercio Treviso – Belluno Dolomiti, Fabrizio Di Marzio, Professore ordinario di Diritto privato e Componente del Comitato scientifico Fondazione “Osservatorio Agromafie”, Marcello M. Fracanzani, Consigliere Corte Cassazione e Componente del Comitato scientifico Fondazione “Osservatorio Agromafie”.

Scaletta interventi

APERTURA DEL CONVEGNO

Giorgio Polegato, Presidente Coldiretti Treviso

SALUTI:

Mario Pozza, Presidente Camera di Commercio Treviso – Belluno Dolomiti

INTERVIENE:

Maria Rosaria Laganà, Prefetto di Treviso

RELAZIONI

Gian Carlo Caselli, Presidente Comitato scientifico Fondazione “Osservatorio Agromafie”

Gli effetti della Pandemia sul settore penale e l’evoluzione delle mafie,

declinazione dell’economia illegale. Modelli di contrasto

Francesco De Giacomo, Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Treviso

Il ruolo della Guardia di Finanza nel contrasto alle Agromafie

Fabrizio Di Marzio, Professore ordinario di Diritto privato e Componente

del Comitato scientifico Fondazione “Osservatorio Agromafie”

Insolvenza economica e sovraindebitamento dell’impresa agricola

Marcello M. Fracanzani, Consigliere Corte Cassazione e Componente

del Comitato scientifico Fondazione “Osservatorio Agromafie”

L’importanza della tracciabilità e distintività dei prodotti alimentari

nello scenario dell’emergenza sanitaria

MODERATORE:

Antonio Maria Ciri, Direttore Coldiretti Treviso

Partecipa alla conferenza cliccando sul seguente link https://meet.google.com/qit-ysrm-orh tra illegalità e bisogno di sicurezza alimentare

(Coldiretti Padova)

Please follow and like us: