AGRITURISMO. COLDIRETTI, DAL TAKE AWAY ALL’AGRI DRIVE IN, LA PANDEMIA RIVOLUZIONA IL SETTORE. SCARAMUZZA (TERRANOSTRA):” UNA NORMATIVA REGIONALE AL PASSO COI TEMPI”

AGRITURISMO. COLDIRETTI, DAL TAKE AWAY ALL’AGRI DRIVE IN, LA PANDEMIA RIVOLUZIONA IL SETTORE. SCARAMUZZA (TERRANOSTRA):” UNA NORMATIVA REGIONALE AL PASSO COI TEMPI”

AGRITURISMO. COLDIRETTI, DAL TAKE AWAY ALL’AGRI DRIVE IN, LA PANDEMIA RIVOLUZIONA IL SETTORE

SCARAMUZZA (TERRANOSTRA):” UNA NORMATIVA REGIONALE AL PASSO COI TEMPI”

26 novembre 2020 – La presenza di millecinquecento agriturismi in Veneto (il 16,7% in Italia) risponde alla richiesta di sicurezza alimentare espressa dai cittadini. La ricerca, inoltre, di ampi spazi, in un contesto naturale dove poter stare all’aria aperta praticando sport o frequentando laboratori didattici è un’altra delle tante opportunità offerte dagli operatori del settore. E’ quanto afferma Diego Scaramuzza presidente regionale di Terranostra che ricorda inoltre l’impegno dei produttori nella consegna di menù a kmzero direttamente a casa. “Un servizio nato durante il lock down ma continuato grazie alla disponibilità della task force degli agricoltori di Coldiretti e Campagna Amica che oltre a portare la spesa, preparano piatti pronti a domicilio con tipicità ordinate anche nelle mense di fabbriche per operai e collaboratori”.  La modifica al testo di legge in materia di agriturismo annunciata dalla Regione del Veneto  – commenta Scaramuzza – è dunque un atto importante verso gli operatori agrituristici. Con il testo del disegno di legge, che sarà depositato in Consiglio regionale per l’avvio dell’iter legislativo, l’assessorato recepisce le istanze di una realtà imprenditoriale che proprio nel periodo di emergenza sanitaria ha manifestato tutto il potenziale professionale per poter garantire i servizi alla collettività. Dal take away alle soluzioni su misura per le tante richieste espresse dalle famiglie obbligate a stare tra le mura domestiche gli agriturismi veneti hanno dimostrato dinamicità ed elasticità nel rispondere alle nuove esigenze. Terranostra ha dunque chiesto che le innovazioni messe in campo in un difficile momento caratterizzato dalla pandemia, fossero riprese in un nuovo testo normativo. Queste performance non possono essere blindate da norme vetuste – conclude Scaramuzza –  ma vanno perfezionate in provvedimenti aggiornati che valorizzino anche le tante espressioni di una multifunzionalità in agricoltura ormai irrinunciabile per la società tutta. Il testo elaborato è frutto di un lavoro condiviso e in sede consigliare può essere solo, se necessario, migliorato”.

^^ 

Secondo il rapporto ISTAT 2019 gli agriturismi in Italia sono 24.576, di cui  1466 in Veneto

Rispetto al dato Veneto, il 65,7 ha alloggio e un 51% con ristorazione.

Il 17% si trova in zona montana il 37,2% in collina e il 45,8% in pianura

(Coldiretti Padova)

Please follow and like us: