Saldo Imu 2020 entro il 16 dicembre

In base all’art. 5 del c.d. “Decreto Ristori-bis” non è dovuta la seconda rata IMU 2020 con riferimento agli immobili / pertinenze in cui sono esercitate specifiche attività riportate nella Tabella 2 del presente “Decreto” a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività ivi esercitate. Restano comunque sempre applicabili le disposizioni del c.d. “ Decreto Agosto”  che prevedono la cancellazione della seconda rata IMU anche per gli immobili adibiti al settore turistico-ricettivo tra i quali anche agriturismi, villaggi turistici, affittacamere per brevi soggiorni sempre a condizione che i relativi proprietari siano anche i gestori delle attività esercitate.

Al riguardo sempre per la scadenza del 16 Dicembre ricordiamo che i Comuni avevano tempo fino al 30 Ottobre per pubblicare le delibere IMU 2020 necessarie per il calcolo del saldo 2020. Considerata la situazione di quest’anno, un emendamento già approvato in Commissione, al DL 125/2020 prevede la proroga al 31 Dicembre del termine entro il quale i Comuni devono effettuare la pubblicazione delle delibere IMU. Questo comporta che l’eventuale conguaglio rispetto a quanto già versato potrà essere eseguito senza applicazione di interessi e sanzioni entro il 28 Febbraio 2021.

(Coldiretti Padova)

Please follow and like us: