Comunicato stampa: Natale a Padova

La “Magia non si spegne”, questo il claim che accompagnerà le festività della città del Santo che si apriranno il 21 novembre, con l’accensione delle luci di natale sui palazzi comunali, fino a gennaio 2021. 

Un sottotitolo che sta a rivendicare il bisogno di non rinunciare al calore del Natale, anche se quest’anno vissuto in maniera inedita, in ottemperanza alle norme decretate dai DPCM governativi e dalle ordinanze regionali, e allo stesso tempo il riferimento alle luci di uno spettacolo a cielo aperto che Natale a Padova 2020 metterà in scena in centro storico, dove le facciate di alcuni palazzi si tramuteranno in vere e proprie tele di arte digitale grazie alla tecnologia del video mapping che andrà ad affiancarsi alle tradizionali luminarie.
 

Quello che si sta avvicinando sarà un Natale sicuramente diverso dagli altri, probabilmente più intimo, essenziale e sentito, senza i grandi eventi che avevano caratterizzato le precedenti festività patavine e le consuete attività ed attrazioni – dai mercatini al Villaggio di Babbo Natale e alla pista di ghiaccio – che possono creare assembramento nel centro storico e non solo.
Si tratterà di un Natale che valorizzerà il suo spirito originario, che punterà molto sull’atmosfera e sui sentimenti veri delle persone. Una festa importante dal grande valore universale che in questa particolare annata necessita di un’atmosfera unica e di grande coesione.

Lo spettacolo di luci affiancato alle luminarie, alle installazioni natalizie e ai decori in centro e nei quartieri, rappresenteranno un segno di luce e di speranza, utile a rendere Padova luminosa e accogliente e a rinsaldare il legame tra tessuto commerciale locale e i suoi abitanti, garantendo la massima sicurezza, senza incentivare assembramenti, e mantenendo viva l’atmosfera magica del Natale, tanto nei quartieri esterni quanto al centro della città.

Una coreografia natalizia inedita che vuole essere un segnale da parte dell’Amministrazione che ha voluto in questo modo esprimere la propria vicinanza alle tante attività commerciali, negozi di vicinato e attori economici della città. Antico e moderno si mischieranno attraverso la tecnologia del mapping in uno spettacolo inedito, dove i palazzi storici del centro si vestiranno di luci, in una scenografia del tutto nuova che si sposerà con l’incanto del Natale.
 

L’immagine di questo Natale sarà quella di una città che tiene accese le luci, come segno di coesione, di speranza e di attenzione alle attività commerciali che continuano a restare aperte in questa situazione difficile – afferma Antonio Bressa, assessore al commercio e alle attività produttive – Abbiamo lavorato infatti per mantenere tutto il calore del Natale senza provocare assembramenti e promuovendo comportamenti responsabili, ma continuando con modalità nuove a promuovere l’economia cittadina in una fase molto importante per i consumi. Grazie a tutte le associazioni e i partner che sono al nostro fianco in questo percorso“.

Di seguito riportiamo l’elenco delle iniziative per la città illuminata:

  • 43 installazioni luminose: coni, stelle e alberi disseminati dal centro a tutti i quartieri in piazzette, slarghi e rotonde;
  • 5 porte storiche illuminate;
  • illuminazione degli alberi dell’Isola Memmia, di piazza Garibaldi e di 9 grandi alberi visibili nei quartieri;
  • grande albero di Natale davanti a Palazzo Moroni;
  • luminarie su Palazzo Moroni, Loggia Amulea e Torre degli Anziani;
  • video mapping su Palazzo della Ragione, Palazzo Moroni, Palazzo del Capitanio, Loggia della Gran Guardia, Palazzo del Monte di Pietà, piazza Insurrezione:
  • postazione Backdrop illuminata e a tema natalizio in piazza Cavour
  • sostegno alle associazioni per installazione delle luminarie private dei commercianti.
     

Il nuovo spettacolo digitale del Natale

Facciate di palazzi storici e architetture medievali si trasformeranno in media digitali che racconteranno l’anima e la storia della città, con le stelle come grande chiave narrativa, valorizzandone l’effetto scenografico.
Edifici antichi di secoli diventeranno un palcoscenico che ospiterà nuove forme dove gli effetti video, i colori, le luci ed i suoni trasformeranno edifici reali in animazioni virtuali.
I palazzi si vestiranno di luce, una nuova forma d’arte digitale che narrerà la storia e la cultura della città: una sorta di “romanzo” multimediale alla portata di tutti.

Rappresentazioni e contenuti rispettosi degli edifici storici, dove le stelle saranno il fil rouge di proiezioni, luci architetturali e animazioni 3D in un percorso emozionale e narrativo unico. Dagli astri di Giotto e Galileo Galilei, geni dell’arte e della scienza che hanno caratterizzato la storia della città. Un nuovo modo di intendere e valorizzare lo spazio urbano.

Il Covid perciò non ferma la magia del Natale, con l’auspicio che il prima possibile si possa tornare alla normalità.
Tutte le notizie e informazioni relative a Natale a Padova 2020 verranno nei prossimi giorni riportate e divulgate online attraverso la pagina Facebook “Natale a Padova” ed il sito internet www.nataleapadova.it.
 

Natale a Padova è un’iniziativa del Comune di Padova, Assessorato al commercio e alle attività produttive.

(Padovanet – rete civica del Comune di Padova)

Please follow and like us: