Don Marcello Mammarella è tornato tra le braccia Padre

È mancato improvvisamente oggi, giovedì 29 ottobre, nella sua abitazione nella parrocchia delle Grazie a Este, don Marcello Mammarella. A breve verrà comunicata la data delle esequie.

Don Marcello era nato a Pescara il 25 giugno 1948. Dopo aver frequentato studi classici, consegue la laurea in lettere e filosofia (con una tesi su Karl Barth). Agli inizi degli anni Settanta è a Roma, alunno del Seminario San Paolo e dell’Almo Collegio Capranica di Roma (1974-1976). Il 7 maggio 1977 viene ordinato presbitero per l’Arcidiocesi di Pescara-Penne, nella parrocchia della Cattedrale di Pescara, dove anche aveva ricevuto il battesimo. Nel frattempo, sempre a Roma, aveva proseguito gli studi di teologia alla Pontificia Università Gregoriana e la Licenza in scienze patristiche presso l’Augustinianum.

Da sacerdote presta vari servizi: è parroco, docente di patrologia ed ecumenismo all’Istituto superiore di Scienze Religiose G. Toniolo di Pescara e al Pontificio seminario regionale di Chieti, partecipa a convegni nazionali, opera in ambito ecumenico e dedica energie anche a all’attività pubblicistica.

Nel 2008, dopo un periodo di affaticamento, trova ospitalità presso la casa di Spiritualità annessa ai Santuari Antoniani di Camposampiero per recuperare le forze e l’anno seguente viene accolto nella Diocesi di Padova, dove inizia a collaborare con la parrocchia cittadina di San Carlo Borromeo, con il Centro universitario, con l’Ufficio di Pastorale dell’Ecumenismo e del Dialogo interreligioso e a insegnare all’Istituto superiore di Scienze religiose di Padova.

Il 28 marzo 2013 viene formalmente incardinato nella Diocesi di Padova e nominato collaboratore nella parrocchia di Vigodarzere. Dopo un breve periodo di presenza nelle comunità di Terraglione e Saletto di Vigodarzere, col cambio del parroco, nel novembre 2017 viene nominato penitenziere al santuario delle Grazie di Este. La morte lo ha colto nella sua abitazione nel primissimo mattino del 29 ottobre.

(Diocesi di Padova)

Please follow and like us: