GIORNATA DELLA DONNA RURALE. ARRIVATI I PRIMI I CUORI DELLA GRATITUDINE AL MERCATO DI CAMPAGNA AMICA DI PADOVA. SOLIDARIETA’ PER LE MAMME E I BIMBI IN AFRICA CON IL CUAMM

GIORNATA DELLA DONNA RURALE. ARRIVATI I PRIMI I CUORI DELLA GRATITUDINE AL MERCATO DI CAMPAGNA AMICA DI PADOVA. SOLIDARIETA’ PER LE MAMME E I BIMBI IN AFRICA CON IL CUAMM

GIORNATA DELLA DONNA RURALE. ARRIVATI I PRIMI I CUORI DELLA GRATITUDINE AL MERCATO DI CAMPAGNA AMICA DI PADOVA

NUOVA INIZIATIVA DELLE IMPRENDITRICI DI COLDIRETTI VENETO A SOSTEGNO DEL CUAMM

BORTOLAS (DONNE IMPRESA): COLTIVARE IL MEGLIO PER LA QUALITA’ DELLA VITA

  

14 ottobre 2020 – I primi cuori della gratitudine firmati “Prayers” sono arrivati al mercato di Campagna Amica di Padova. Realizzati dall’imprenditrice padovana Katia Zuanon in collaborazione con le AgriSarte di Sant’Erasmo finaliste del premio innovazione dell’agricoltura Oscar Green, sono fatti  con stoffa di origine locale e tessuti Wax recuperati durante i viaggi nei Paesi Africani.  Esposti tra i banchi dei produttori agricoli di Coldiretti anticipano la Giornata Mondiale della Donna Rurale che sarà celebrata domani secondo l’istituzione delle Nazioni Unite. “Vorremo dare voce a tutte le contadine del mondo che non possono esprimersi liberamente ispirandoci alle mamme africane che attraverso i disegni e i colori dei vestiti comunicano il loro stato d’animo. Esposti ai  consumatori in un sacchetto sottovuoto, una volta tolti dalla confezione si gonfiano di generosità perché il ricavato della vendita sarà destinato ai progetti del Cuamm Medici con l’Africa l’associazione guidata da Don Dante Carraro che si prepara a festeggiare i 70 anni di attività.

Essere concrete fa parte della nostra indole – spiega Chiara Bortolas alla guida del 30% della rappresentanza femminile delle imprese della Coldiretti regionale – come anche l’impegno sociale è un altro aspetto della presenza rosa nell’Organizzazione. Un orgoglio essere protagoniste per sostenere i progetti a favore delle madri e dei bambini in Angola, Etiopia, Mozambico, Tanzania, Sierra Leone, Sud Sudan e Uganda dove opera il personale sanitario aiutando la costruzione di nuovi ospedali per ottenere un risultato duraturo nella riduzione della mortalità materna e infantile.

“L’auspicio è che la generosità dei cittadini sia come sempre attenta per sviluppare l’emancipazione delle donne rurali nelle comunità in cui vivono. E’ un imperativo umano e strategico globale – ricorda Chiara Bortolas –  la presenza femminile merita riguardo nella formulazione di politiche in grado di  eliminare le discriminazioni e, parallelamente, valorizzare la figura della donna come motore di ricchezza.  In aggiunta, i programmi di investimento infrastrutturale e produttivo migliorerebbero le loro condizioni di vita. Noi Donne Impresa di Coldiretti ci mettiamo il cuore e tutta la dedizione per coltivare il meglio per la qualità della vita di tutti”.

(Coldiretti Padova)

Please follow and like us: