Prima domenica di ottobre con il sole e Campagna Amica

Coldiretti Padova: agricoltori mobilitati con i loro prodotti a Montagnana, a Limena, a Cinto, alla Giornata Diocesana per la custodia del creato. “In tutta sicurezza finalmente abbiamo riportato fra la gente il meglio della nostra agricoltura”

Prima domenica di ottobre con il sole, almeno per buona parte della giornata, e con le proposte di Coldiretti Campagna Amica, testimonianza di un’agricoltura presente e radicata sul territorio, riconosciuta dai cittadini e apprezzata per la qualità, la trasparenza, il legame con la terra e le stagioni. “Un inizio di stagione che finalmente ci riporta in mezzo alla gente – spiega Massimo Bressan, presidente di Coldiretti Padova – perché in tutta sicurezza abbiamo portato nelle piazze le nostre eccellenze e tipicità, frutto di un lavoro quotidiano che in questi mesi sta facendo i conti gli con effetti della pandemia e della crisi economica conseguente. Ma i nostri imprenditori, i giovani, le donne, i “senior” ancora attivi nei campi, non si abbattono, anzi hanno trovato la forza e l’entusiasmo per ripartire e per tornare in mezzo alla nostra gente, per animare le nostre città e le occasioni di ritrovo e di riflessione. Un impegno che continuerà anche nelle prossime settimane con lo stesso impegno e con nuove iniziative nel segno di Campagna Amica”.

Ieri a Montagnana gli agricoltori di Coldiretti hanno animato il mercato di Campagna Amica con le tipicità a km zero per i visitatori della città murata in occasione delle manifestazioni che hanno abbracciato tutto il fine settimana. Il giorno precedente infatti i giovani di Coldiretti avevano animato l’incontro sull’Agricoltura 4.0 e l’innovazione nei campi mentre il venerdì sera al Castello le aziende di Campagna Amica e Donne Impresa Padova avevano proposto l’agriaperitivo con il vino Merlara Doc, prodotto proprio nei dintorni di Montagnana.

A Cinto Euganeo gli agricoltori padovani di Campagna Amica e degli agriturismi di Terranostra hanno partecipato attivamente anche alla Giornata Diocesana per la custodia del creato, presentando i prodotti locali, “frutto della terra e del lavoro dell’uomo”. “Siamo noi i primi custodi del territorio, – ricorda Bressan – siamo noi con il nostro lavoro quotidiano a prenderci cura delle nostre campagne e colline, a promuovere forme di coltivazione sostenibili e attente all’ambiente, all’insegna di un uso responsabile delle risorse che abbiamo a disposizione”.

Un successo anche il ritorno a Limena con il mercato di Campagna Amica, come ogni prima domenica del mese: una consuetudine ripagata da una bella mattina di sole e dai tanti cittadini che hanno scelto gli agricoltori padovani per la spesa del giorno di festa.

(Coldiretti Padova)

Please follow and like us: