“RisuonaItalia” e “Comunicare per Bene”. Per un’idea di Paese fondata sulla solidarietà

Giovedì 1 ottobre l’Europa festeggia la Giornata Europea delle Fondazioni. Padova, Capitale Europea del Volontariato 2020 – nella splendida cornice del Salone di Palazzo della Ragione – ospiterà due eventi. Un “concerto diffuso”, che si terrà contemporaneamente in 50 città italiane. E una tavola rotonda, organizzata in collaborazione con il CSV di Padova, in cui quattro grandi esperti si confronteranno sul tema della comunicazione sociale. Per promuovere e rilanciare un’idea di Italia che si fonda sulla solidarietà e la coesione sociale. Partecipa dal vivo o in streaming.

Giovedì 1 ottobre 2020, un giorno speciale.

Festeggeremo la Giornata Europea delle Fondazioni, ricorrenza che Dafne – Donors and Foundations Networks in Europe, organizzazione che riunisce le associazioni di fondazioni del continente, organizza dal 2013 per far conoscere alle comunità le attività che le fondazioni svolgono nei territori in cui operano.

In quest’anno particolare, la Giornata Europea delle Fondazioni sarà un’occasione per lanciare un messaggio di incoraggiamento a ripartire tutti insieme all’insegna della solidarietà e dello spirito di comunità.

Lo faremo in due momenti.


Clicca l’immagine per scaricare l’invito

RisuonaItalia. Tante Piazze una sola comunità

Insieme ad Acri, associazione che riunisce le fondazioni di origine bancaria italiane, daremo vita a un concerto simultaneo in 50 città italiane.

Alle 10.00, nel Salone di Palazzo della Ragione, l’Orchestra di Padova e del Veneto diretta dal suo direttore principale Marco Angius, con la partecipazione del Coro Città di Piazzola sul Brenta e di quattro giovani cantanti dell’Accademia Teatro alla Scala eseguirà un programma interamente dedicato alla musica di Beethoven, nei 250 anni dalla nascita del grande compositore tedesco.

Tutti i concerti organizzati nel territorio nazionale saranno accomunati dall’esecuzione in simultanea, alle ore 11.00, dell’Inno alla gioia di Beethoven, inno ufficiale dell’Unione Europea.

L’Inno alla Gioia è stato scelto per lanciare un’esortazione a ripartire tutti insieme all’insegna della solidarietà e dello spirito di comunità.

RisuonaItalia non si conclude però con il concerto simultaneo delle ore 11. Fino a sera si susseguiranno eventi di piazza, incontri, presentazioni, mostre e laboratori, per “raccontare” – con la voce dei protagonisti e le testimonianze del territorio – le tante storie di inclusione sociale promosse dalle Fondazioni.

Per conoscere il programma nazionale della giornata e delle dirette streaming dalle diverse città
 www.risuonaitalia.it

Giovani, Cultura, Europa sono le tre parole chiave al centro di RisuonaItalia. Giovani – sono i protagonisti dei progetti di formazione e di contrasto alla dispersione scolastica e povertà educativa sostenuti dalle Fondazioni, sono loro che animeranno molti degli eventi del 1° ottobre. Cultura – è il filo rosso che lega tutti questi e tanti altri progetti realizzati dalle Fondazioni, con l’idea che la cultura sia un grande motore di coesione sociale. Europa – un’Unione coesa e solidale che non deve smettere di essere il nostro obiettivo, perché solo insieme i popoli che la compongono possono affrontare le sfide più difficili.

PARTECIPA AL CONCERTO
Dal vivo

Le registrazioni apriranno venerdì 25 settembre alle ore 15.00

INGRESSO GRATUITO
Registrazione obbligatoria fino a esaurimento posti

In streaming

A breve pubblicheremo il link per seguire la diretta.

Tavola rotonda Comunicare per Bene

La Giornata Europea delle Fondazioni proseguirà nel pomeriggio, alle 17.30 sempre a Palazzo della Ragione, con la tavola rotonda intitolata Comunicare per Bene, che offrirà un momento di riflessione e condivisione sul tema tema della comunicazione sociale.

Ne parleremo con quattro grandi esperti di comunicazione: il fondatore di VITA Riccardo Bonacina, il direttore creativo Paolo Iabichino (aka Iabicus), la presidente della FERPI – Federazione Relazioni Pubbliche Italiana ed esperta di comunicazione sociale Rossella Sobrero e la giornalista responsabile dell’inserto Buone notizie del Corriere della Sera Elisabetta Soglio.

L’evento, organizzato in collaborazione con il CSV di Padova, rientra nel programma di iniziative di Padova Capitale Europea del Volontariato.

La tavola rotonda vuole essere un momento di riflessione e condivisione sullo stato dell’arte rispetto al tema della comunicazione sociale.
Oggi viviamo un’epoca che potremmo definire post-comunicativa. Ci troviamo ad affrontare una sorta di “bombardamento” di messaggi che rende complesso il lavoro dei comunicatori, ma anche quello dei destinatari della comunicazione.

Dato il tema della comunicazione sociale, non un mero ed esclusivo prodotto da vendere sul mercato (o non solo), diventa fondamentale per chi opera nel sociale acquisire strumenti, mezzi e strategie per comunicare in maniera efficace, coinvolgendo e abilitando le comunità.

Comunicare per Bene significa contemporaneamente saper porre la giusta attenzione sull’oggetto della comunicazione e sul modo in cui viene proposta.

Senza necessariamente sfociare nel buonismo, ma con la convinzione che ciò che il Terzo settore offre contribuisce alla crescita e al benessere della Comunità e, in definitiva, delle Persone.

PARTECIPA ALLA TAVOLA ROTONDA
Dal vivo

Le registrazioni apriranno venerdì 25 settembre alle ore 15.00

INGRESSO GRATUITO
Registrazione obbligatoria fino a esaurimento posti

In streaming

A breve pubblicheremo il link per seguire la diretta.

La Giornata Europea delle Fondazioni sarà l’occasione per promuovere e rilanciare un’idea di Paese che si fonda sulla solidarietà e la coesione sociale e che intende valorizzare le nuove generazioni.

(Fondazione Cariparo)

Please follow and like us: