Stefano Parisi: “Naturale ricandidatura Raggi ma romani non sono masochisti”


”Vera partita è nel centrodestra, può vincere ma cambi passo rispetto al passato: serve candidato forte e squadra”
Roma, 12 ago. ”Non capisco chi si meraviglia. E’ una scelta naturale, qualsiasi sindaco si ricandiderebbe dopo il primo mandato. Il vero problema è tutto all’interno del Pd e del Governo perché Roma è la capitale d’Italia e se a Roma si rompe la maggioranza Pd-M5S si apre un tema politico molto importante”. Lo afferma all’Adnkronos Stefano Parisi, già candidato alla presidenza della Regione Lazio e attualmente consigliere regionale per il centrodestra, sulla ricandidatura per la corsa al Campidoglio della sindaca Cinque Stelle Virginia Raggi.
Detto questo, Parisi è certo che i ”romani non siano così masochisti da rivotare Raggi. Non è riuscita a tirare fuori Roma dal disastro, anzi ha peggiorato la situazione. E’ evidente che non era all’altezza di guidare una città come Roma”. Quanto al Pd, ”Zingaretti solo la settimana scorsa ha scaricato Roma con il piano rifiuti e quindi non vedo come possa presentare qualcuno di credibile dopo questo ennesimo danno alla città”.
”Ora la vera partita è quella all’interno del centrodestra – continua – se avrà la forza e la lungimiranza di trovare un candidato forte e una buona squadra può cambiare le sorti di Roma. Il centrodestra può vincere ma deve cambiare passo rispetto al passato. L’altra volta a tre mesi dalle elezioni c’erano tre candidati (Marchini, Bertolaso e la Meloni), oggi c’è tutto il tempo per trovare un buon candidato. Sarebbe un grande errore se regalasse la città al centrosinistra”.

(Adnkronos)

Please follow and like us: