Distillazione volontaria di crisi

E stato pubblicato sul sito del Mipaaf il decreto 6705 relativo alla distillazione volontaria di crisi.

La distillazione è dedicata esclusivamente ai vini comuni già detenuti alla data del 31 Marzo 2020 o derivanti da declassamenti di vini a Do/IG effettuati successivamente ma prima del 23 giugno 2020, data di entrata in vigore del DM.

Il prezzo riconosciuto è di  2,75 euro per grado per ettolitro (Ad esempio per un vino di 11° Vol.  è pari a euro 30,25 per ettolitro) e l’alcol ottenuto dalla distillazione dovrà essere destinato esclusivamente a fini sanitari e/o industriali, non potrà essere destinato ad alcool alimentare.

Le domande devono essere presentate tramite il Sian entro il 7 luglio 2020 corredate del contratto con la distilleria e polizza fideiussoria a garanzia dei volumi impegnati.

Le domanda man mano che saranno presentate fino a concorrenza del budget disponibile, saranno considerate valide per l’intero quantitativo. Nel giorno in cui si supererà il budget sarà effettuata la riduzione proporzionale dei quantitativi.

Il vino dovrà essere consegnato entro il 31 luglio 2020 previa denaturazione come per legge e le operazioni di distillazione dovranno essere ultimate entro il 15 di ottobre 2020.

Sono previsti controlli da parte di ICQRF e Agenzia delle Dogane per la verifica dei requisiti e il rispetto delle disposizioni.

Gli uffici sono a disposizione per eventuali chiarimenti.

(Coldiretti Padova)

Please follow and like us: