Un genio di nome Alberto Sordi

15 Giugno 2020


Foto Un genio di nome Alberto Sordi

Fondiamo la nostra identità nella Cultura.
Il 15 Giugno è una giornata da ricordare per noi italiani, 100 anni fa il nostro Paese ha dato i natali ad un artista geniale che oggi a 17 anni dalla sua scomparsa, non resta solo uno dei più grandi attori della nostra storia cinematografica, ma è a pieno diritto un PATRIMONIO NAZIONALE.
Alberto Sordi, artista a tutto tondo, istrionico, ironico, cinico e pungente ha raccontato e rappresentato la nostra italianità nel mondo, interpretando sempre con raffinata eleganza e sottile ironia chi siamo e da dove veniamo.
In bianco e nero o a colori, il suo rimane un messaggio universale della nostra italianità e ricordarlo e tramandarlo alle nuove generazioni è un dovere identitario.
Uomo di grandissima cultura, pudico e riservato nella vita privata, ha donato gran parte della sua eredità per tutelare le categorie più fragili, gli anziani, creando l’ente morale Fondazione Alberto Sordi per realizzare a Roma il Centro per la Salute dell’Anziano.
Gli anziani come risorsa da tutelare e da amare con un’assistenza qualificata a difesa anche della dignità della persona e del suo diritto alla qualità della vita.
Messaggio universale, anche questo, di rinnovata attualità a seguito dell’emergenza pandemica del Corona Virus.

Ci piace ricordare come il pubblico del Gran Teatro Geox e dei concerti del Nord Est abbia cercato di tener sempre viva la memoria dello straordinario Alberto Sordi, contribuendo negli anni scorsi anche con una raccolta fondi spontanea per la sua Fondazione.
Negli obiettivi futuri, la realizzazione di un evento celebrativo in sua memoria accompagnato naturalmente dall’immancabile colonna sonora dei suoi film.

(Zed Live)

Please follow and like us: