FASE 3: COLDIRETTI, CENTRI ESTIVI IN FATTORIA DIDATTICA. BORTOLAS (DONNE IMPRESA) “DIAMO SPAZIO AI BAMBINI”

FASE 3: COLDIRETTI, CENTRI ESTIVI IN FATTORIA DIDATTICA. BORTOLAS (DONNE IMPRESA) “DIAMO SPAZIO AI BAMBINI”

FASE 3: COLDIRETTI, CENTRI ESTIVI IN  FATTORIA DIDATTICA

BORTOLAS (DONNE IMPRESA) “DIAMO SPAZIO AI BAMBINI”

Con l’ultimo aggiornamento all’Elenco della Regione Veneto le fattorie didattiche iscritte sono salite a 331, segno del grande potenziale di offerta in termini di servizi e accoglienza delle nuove generazioni in campagna. E’ quanto sostiene Chiara Bortolas presidente regionale di Donne Impresa Coldiretti specificando che si tratta di aziende agricole spesso guidate da imprenditrici agricole che con attività ricreative ed educative a contatto con la natura in grandi spazi all’aria aperta ospitano i bambini in sicurezza durante tutto l’anno scolastico, compresa la pausa estiva. “In occasione della fine della scuola e della riapertura dei centri estivi fissata per il 15 giugno – continua Chiara Bortolas – l’opportunità di fare anche settimane verdi e campus durante l’estate è rivolta a figli e genitori che per mesi sono stati obbligati a stare tra le mura domestiche connessi on line in lezioni virtuali e a distanza. Con protocolli sanitari, regolamenti alla mano gli operatori didattici di Coldiretti hanno già sperimentato la ripresa dei primi laboratori guidati e sostenuti da un team di esperti in pedagogia per dotarsi di nuovi strumenti e di linguaggi appropriati sono pronti ad insegnare un nuovo approccio allo stare insieme”.

“Attraverso il Progetto ormai pluridecennale di Educazione alla Campagna Amica – spiega Chiara Bortolas – promosso in tutte le scuole vengono coinvolti 10mila studenti di cui il 70% nella fascia d’età compresa fra i 4 e gli 11 anni, dalla scuola materna alla primaria e il 30% più grandi delle medie e superiori. Con l’esperienza maturata e una formazione continua Coldiretti mette a disposizione delle famiglie, delle autorità sanitarie, politiche e amministrative competenti, una rete nazionale di 3mila Fattorie Didattiche come luoghi adatti ad ogni fascia d’età che voglia ritrovare una dimensione umana all’insegna dei valori della tradizione contadina in un contesto protetto.  Non è un caso che – conclude Bortolas – delle 43.399 denunce di infortunio da Covid-19 al lavoro registrate dall’Inail appena lo 0,06% riguarda l’agricoltura dove peraltro non si è mai smesso di lavorare per garantire le forniture alimentari alla popolazione, secondo l’analisi della Coldiretti sulla base delle denunce complessive di infortunio tra fine febbraio e il 15 maggio 2020.

Link video “Bambini in fattoria”: https://youtu.be/y8gzXCtRWto

(Coldiretti Padova)

Please follow and like us: