Territori BIO: la pratica del sovescio in vigneto biologico a cura del Biodistretto Colli Euganei

Territori BIO: la pratica del sovescio in vigneto biologico a cura del Biodistretto Colli Euganei

Ci troviamo nella bellissima zona a nord ovest dei Colli Euganei su terreni di vulcaniti acide, che derivano dalle disgregazione di trachiti del Monte della Madonna.
I tecnici del Biodistretto Colli Euganei ci parlano del contributo prezioso del sovescio in vigneto: una protezione e apporto importante per il terreno.
Le aziende che operano in biologico e quelle in conversione sempre più si approcciano a questa pratica come fertilizzante naturale del suolo e barriera di protezione dello stesso.
Una volta seminato in autunno, un mix di piante leguminose, crucifere e graminacee (orzo,avena, senape, segale, favino, pisello e tante altre) accuratamente scelte a seconda del terreno cresce (ora) in primavera per poi essere trinciato ed eventualmente interrato.
Questa pratica agronomica utilizzata per aumentare e mantenere la fertilità del terreno, aiuta il terreno stesso anche da possibili erosione in pendii scoscesi dovute da grandi piogge e combatte gli infestanti per competizione diretta.
Inoltre la abbondante fioritura delle specie utilizzate costituisce un pabulum ideale per l’instaurarsi di insetti utili e antagonisti dei parassiti più comuni.
La massa di sostanza organica una volta interrata ha inoltre un effetto positivo sulla struttura e un’ottima funzione equilibratrice del bilancio idrico del terreno.

Please follow and like us: