Coronavirus: Lusi (Nas), ‘in Rsa 182 casi di gravi irregolarità, pazienti lasciati soli’



Roma, 5 giu. (Adnkronos Salute) – “In soli 3 mesi abbiamo effettuato 1.572 ispezioni, il 30% delle quali su incarico della magistratura. In 182 casi abbiamo riscontrato gravi irregolarità e sono state denunciate 136 persone. Ci sono state situazioni, come a Lecce e Reggio Calabria, dove ci siamo imbattuti in anziani abbandonati a loro stessi. Erano scappati, li avevano lasciati soli. E contagiati. Una cosa terribile”. A parlare è il generale di divisione Adelmo Lusi, da 3 anni alla guida del Comando tutela della Salute, dal quale dipendono i 38 Nuclei territoriali del Nas dei carabinieri.
“C’è di tutto – riferisce Lusi in una intervista al ‘Corriere della Sera’ – dalla mancanza di autorizzazioni all’igiene precaria dei locali, fino alle violazioni delle norme anti-Covid. In moltissimi casi nelle prime settimane il personale addetto all’assistenza degli ospiti non era formato, né indossava mascherine, guanti, visiere e parascarpe”.
Più di 4 mesi di emergenza, decine di migliaia di morti. Ma il 2020 sarà ricordato anche come l’anno delle inchieste della magistratura su cosa non ha funzionato nell’affrontare l’epidemia. “Solo noi abbiamo 302 deleghe dell’autorità giudiziaria: 157 al Nord, 91 al Centro, 54 al Sud e nelle Isole”, conclude il comandante dei Nas.

(Adnkronos)

Please follow and like us:

Be the first to comment on "Coronavirus: Lusi (Nas), ‘in Rsa 182 casi di gravi irregolarità, pazienti lasciati soli’"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


cinque − due =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.