Floyd, accuse più gravi per agente: rischia 40 anni


La procura dello stato del Minnesota lo ha incriminato per omicidio di secondo grado. Gli altri tre agenti licenziati sono stati incriminati per favoreggiamento
Washington, 3 giu. (Adnkronos/Dpa) – Si aggravano le accuse contro Derek Chauvin, il poliziotto accusato di aver ucciso a Minneapolis l’afroamericano , in un caso che ha provocato un’ondata di proteste in tutti gli Stati Uniti. La procura dello stato del Minnesota lo ha ora incriminato per omicidio di secondo grado e l’uomo rischia fino a 40 anni di carcere.
Secondo l’accusa, la morte di Floyd, per quanto non voluta da Chauvin, è stata provocata da un reato commesso dall’agente, che ha tenuto il suo ginocchio sul collo dell’afroamericano per nove minuti fino a soffocarlo. Gli altri tre agenti licenziati sono stati incriminati per favoreggiamento.

(Adnkronos)

Please follow and like us:

Be the first to comment on "Floyd, accuse più gravi per agente: rischia 40 anni"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


uno × tre =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.