Von der Leyen “Dall’Ue 2.400 miliardi complessivi per la ripresa”

BRUXELLES (BELGIO) (ITALPRESS) – Si chiama Next Generation EU il Recovery Fund proposto dalla Commissione Europea. Consiste in un pacchetto da 750 miliardi di euro, di cui 500 a fondo perduto e 250 di prestiti, per aiutare i Paesi più colpiti dalla crisi del coronavirus. All’Italia dovrebbero andare 172,7 miliardi di euro, 81,807 sotto forma di aiuti e 90,938 come prestiti. Questa cifra rappresenta la quota più alta destinata a un singolo Paese, sia in termini assoluti sia per quanto riguarda gli aiuti a fondo perduto che i prestiti. “Lo sforzo complessivo dell’Unione europea per la ripresa sarà da 2.400 miliardi di euro”, ha annunciato Ursula Von der Leyen, presidente della Commissione europea, nel corso della sessione plenaria straordinaria in cui è stato presentato Next Generation EU.
“Il nuovo strumento da 750 miliardi si aggiungerà ai 1.100 miliardi di bilancio pluriennale europeo, il Qfp, per un totale di 1.850 miliardi di euro – ha sottolineato la Von der Leyen – Tutto ciò sarà sommato ai 540 miliardi delle misure già approvate: Mes, Sure e i fondi Bei”. “Tutto è partito da un virus ed è nata una crisi senza precedenti che ha messo a dura prova l’Europa – ha detto la presidente della Commissione -. La crisi ha effetti di contagio in tutti i Paesi e nessuno può ripararsi da solo. Divergenze e disparità aumentano le differenze tra gli Stati e abbiamo solo due scelte: o andiamo da soli, lasciando Paesi e regioni indietro, o prendiamo la strada insieme. Per me la scelta è semplice, voglio che prendiamo una strada forte insieme”.
(ITALPRESS).

Please follow and like us: