BANDO PER ATTIVITÀ ISCRITTE NELL’ELENCO DEI LUOGHI STORICI

La Regione Veneto ha aperto il Bando dedicato alle attività storiche iscritte nell’elenco dei Luoghi storici del Commercio alla data del 30 aprile 20202 (ad esclusione delle attività di vendita dell’allegato 1 al DPCM 11 marzo 2020).
Si tratta di 2 milioni di euro che verranno destinati per far fronte alle conseguenze dell’epidemia COVID19. In particolare gli interventi ammissibili saranno legati alla messa in sicurezza degli ambienti (sanificazione, DPI, arredi per il distanziamento sociale ecc), soluzioni digitali ad esempio per gestire la vendita on-line o la spesa a domicilio nonché l’acquisto di cicli o motocicli per la consegna a domicilio.

Sintesi:

Beneficiari:

Attività commerciali iscritte nell’Elenco Regionale dei Luoghi Storici del Commercio alla data del 30 aprile 2020.
a) Attività commerciali al dettaglio su area privata (ad esclusione delle attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità di cui all’Allegato 1 al DPCM 11 marzo 2020);
b) Attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande o locande purché aperta al pubblico e non solo agli ospiti della struttura;
c) Attività artigianali, con annessa attività di vendita, integrate in un contesto urbano caratterizzato
dalla presenza di attività commerciali.

Spese ammissibili:

a) Interventi per la messa in sicurezza degli ambienti di lavoro in connessione alle disposizioni normative in materia di emergenza da COVID-19:
– realizzazione di plateatici, pannelli divisori, pareti mobili, nonché arredi atti a garantire il rispetto delle misure di distanziamento sociale prescritte dalla normativa sia tra i lavoratori che tra i clienti/utenti, strumenti di comunicazione e informazione (cartellonistica, segnaletica);
– attrezzature per la sanificazione e igienizzazione dei locali;
strumenti di areazione, sia tramite apparecchi di filtraggio e purificazione dell’aria, sia attraverso l’installazione di sistemi di aerazione meccanica alternativi al ricircolo;
– dispositivi di protezione individuale (es. mascherine chirurgiche o filtranti, guanti in nitrile, occhiali, tute, cuffie, camici e altri DPI); termoscanner e altri strumenti atti a misurare la temperatura corporea a distanza anche con sistemi di rilevazione biometrica; fino ad un massimo di euro 500,00;

b) Software, hardware, brevetti, licenze (es. licenze d’uso per piattaforme digitali di riunione, videoconferenza, condivisione di documenti) programmi informatici, introduzione o implementazione di innovazioni del sistema distributivo attraverso l’adozione di soluzioni tecnologiche e/o sistemi digitali (ad es. soluzioni di digital/web marketing, siti internet, e-business e e-commerce, punto vendita digitale ecc), soluzioni digitali per gestire gli ordinativi on-line e la consegna di merci a domicilio;

c) Cicli, ciclomotori e motocicli elettrici per l’utilizzo strettamente correlato alla tipologia di attività esercitata (per esempio: consegna a domicilio), fino ad un massimo di euro 3.000,00.

Spesa massima e minima

Investimento minimo 1000€; importo massimo del contributo 7000€ (corrispondente ad una spesa ammissibile pari o superiore a 8750€)

Tempistiche

presentazione domanda dalle 10.00 del 1 giugno alle 17.00 del 22 giugno 2020
per spese sostenute dal 11 marzo 2020 fino al 31 ottobre 2020

(Confesercenti Veneto Centrale)

Please follow and like us: