BERTIN SU DECRETO RILANCIO: SERVONO AZIONI DECISIVE


DECRETO RILANCIO.
BERTIN (CONFCOMMERCIO VENETO E ASCOM PADOVA): “OK L’IVA, MA ABBIAMO BISOGNO, E SUBITO, DI LIQUIDITA’, DI INTERVENTI A FONDO PERDUTO E DI UNA DIVERSA IMPOSTAZIONE DEGLI SGRAVI SUGLI AFFITTI”.

“Non ci siamo. Non è questa l’entità degli interventi che ci attendevamo”.
Patrizio Bertin, presidente di Confcommercio Veneto e Ascom Padova, è sicuro: “Abbiamo accolto con favore la cancellazione degli aumenti automatici dell’Iva ma abbiamo bisogno, e subito, di liquidità. Se non vogliamo che il settore collassi ci servono più risorse a fondo perduto sia per i negozi che stanno per riaprire sia per tutta la filiera del turismo. Tra le altre cose avevamo poi chiesto tempi più lunghi per le scadenze fiscali (la mia proposta era spalmare su sei anni le tasse relative ai redditi prodotti nel 2019) e una diversa impostazione dello sgravio sugli affitti”.
“Qui siamo di fronte a una crisi di proporzioni mai viste – conclude Bertin – alla quale bisogna rispondere con azioni altrettanto decise se vogliamo che il Paese possa riprendersi e possa farlo in tempi ragionevolmente brevi”.

Padova 14 maggio 2020

(Ascom Padova)

Please follow and like us: