#raccontacilatuastoria – L’Associazione Culturale Historia Tourism

La comunità, ossia le persone che vivono il territorio e lo animano, sono i valori fondanti e i destinatari degli interventi dell’Associazione Culturale Historia Tourism, che promuove l’accessibilità e l’inclusione socio-culturale nel territorio della Bassa Padovana. E che, nonostante la lontananza fisica e l’isolamento dovuto all’emergenza sanitaria, non si è fermata.

L’ex Monastero di San Salvaro ad Urbana sorge accanto alla riva destra del Fiume Fratta, in una zona della Bassa Padovana, interessata nel corso dei secoli da guerre, scambi, commerci e migrazioni. Fu edificato prima del 1100 ed oggi ospita, dopo il recente restauro, il Museo dedicato alle Antiche Vie della Bassa Padovana, che ripercorre l’evoluzione del territorio, la nascita degli antichi tracciati stradali della zona e la vita di strada di un tempo.

Il Monastero e il suo Museo sono anche il fulcro e il punto di partenza dell’Associazione Culturale Historia Tourism che, sostenuto dal nostro Bando Culturalmente, opera per il rafforzamento della proposta turistica e culturale della Bassa Padovana.

Letture animate, laboratori didattici nelle scuola o all’interno del museo. E ancora, visite guidate animate, laboratori di storytelling e molto altro.

Con le loro attività, Elena, Ester e Alice (il team dell’associazione) da diversi anni sviluppano le proprie idee, allargandole a una più vasta promozione per lo sviluppo turistico sul territorio.

L’emergenza Coronavirus

Quando tornerà tutto come prima? Come possiamo ricominciare ad organizzare le nostre attività con la comunità? E come fronteggiamo la chiusura momentanea del Museo delle Antiche Vie all’interno dell’ex Monastero di San Salvaro, nostro punto di riferimento fisico per il progetto?

Sono molte le domande che le tre donne si sono poste durante il periodo di lockdown. Me Elena, Ester e Alice non ci stavano a perdere i risultati raggiunti con impegno. E non si sono fermate.

La comunicazione non può e non deve fermarsi, anzi: è un investimento per i mesi futuri.

Alice – Associazione Historia Tourism

E così lo scambio di informazioni tra i partner di progetto è stata rafforzata e avviene in modo virtuale, ossia in modalità smartworking. Il lavoro pianificato con precisione, condividendo da subito le scadenze di progetto e ottimizzando le risorse per il lavoro.

C’è anche una fascia oraria settimanale dedicata agli aggiornamenti, in modo da rendere attivo tutto il gruppo di lavoro. E poi ci sono i social dove l’associazione ha aumentato la propria presenza stimolando ancora di più la partecipazione e diffondendo le proprie azioni.

Una nuova declinazione progettuale che si svincola dal patrimonio culturale in senso fisico per interpretarlo come patrimonio immateriale che vive intorno a noi e soprattutto nelle persone che lo abitano, lo vivono e lo trasmettono agli altri.

Scopri il progetto

(Fondazione Cariparo)

Please follow and like us: