I Cavalieri di Colombo patrocinano la Settimana santa del Papa e le trasmissioni della Pasqua e supportano la risposta alla pandemia dell’ospedale vaticano Bambino Ges

NEW HAVEN, Connecticut, 8 aprile 2020 /PRNewswire/ — nel pieno della pandemia globale, l’Ordine del Cavalieri di Colombo sosterrà finanziariamente due imminenti iniziative del Vaticano: le trasmissioni globali delle preghiere del Venerdì Santo di Papa Francesco  e la messa di Pasqua, e gli sforzi medici del Vaticano a Roma relativi al COVID-19.

I Cavalieri si faranno carico dei costi inerenti alle trasmissioni della Via Crucis del Venerdì Santo  il 10 aprile guidata da Papa Francesco, e per la messa papale della domenica di Pasqua e la benedizione Urbi et Orbi (alla città e al mondo) il 12 aprile. I fondi dei Cavalieri coprono i costi relativi alla trasmissione via satellite degli eventi. Nell’ultimo mese, l’organizzazione ha anche coperto questi costi per lo straordinario momento di preghiera del Santo Padre il 27 marzo e la benedizione Urbi et Orbi tenuti in maniera così toccante e trasmessi in diretta da una Piazza San Pietro vuota.

Inoltre, l’Ordine dei Cavalieri di Colombo dona 100.000 dollari all’ospedale pediatrico vaticano Bambino Gesù a Roma, per la cura dei bambini affetti da coronavirus. L’ospedale userà i fondi per trasformare uno spazio nel suo reparto neonatale in una sala di terapia intensiva per bambini e neonati con infezioni da COVID-19.

L’unità sarà intitolata al fondatore dell’Ordine dei Cavalieri, il Venerabile Servo di Dio Padre Michael J. McGivney. Ospiterà respiratori e altre attrezzature specialistiche essenziali alla cura dei sintomi respiratori associati al virus.

“Questi progetti sono particolarmente tempestivi data la pandemia globale,” ha detto il Cavaliere Supremo Carl Anderson. “Per 100 anni, i Cavalieri di Colombo hanno lavorato a Roma per il benessere spirituale e fisico dei bambini e ragazzi della città su richiesta del Santo Padre. Il nostro sostegno all’ospedale Bambino Gesù porta avanti quella tradizione di servizio. Allo stesso tempo, con tante persone in Italia e nel mondo attualmente chiuse in casa, il nostro supporto alle trasmissioni del Vaticano permetterà al nostro Santo Padre di unirsi in preghiera con i cattolici di ogni angolo del globo durante questo periodo così difficile.”

L’Ordine dei Cavalieri di Colombo ha una lunga storia di sostegno agli sforzi di telecomunicazioni del Vaticano. L’organizzazione ha fornito i fondi per un trasmettitore in onde corte per Radio Vaticana nel 1965 ed ha finanziato le trasmissioni via satellite vaticane dal 1977. Ha anche sponsorizzato le unità di produzione mobile della televisione vaticana.

I Cavalieri stabilirono una presenza permanente a Roma un secolo fa nel 1920 su invito di Papa Benedetto XV per assistere i giovani della città. I Cavalieri hanno da allora lavorato sodo nella Città Eterna. A febbraio, Papa Francesco ha incontrato le massime autorità dei Cavalieri di Colombo ed elogiato l’organizzazione per la sua carità e “ininterrotta devozione al successore di Pietro.”

Informazioni sui Cavalieri di Colombo

L’Ordine dei Cavalieri di Colombo e’ una delle primarie organizzazioni nazionali di beneficienza e di volontariato. Lo scorso anno, i Cavalieri in tutto il mondo hanno donato 76 milioni di ore di servizio, e più di 185 milioni di dollari a cause umanitarie nelle comunità nelle Americhe, così come in Europa, Asia e Medio Oriente. Dall’aiutare i bambini bisognosi, al fornire sedie a rotelle per i disabili, al sostenere le scorte dei banchi alimentari, all’offrire assicurazioni sulla vita di prima classe e accessibili per i suoi membri, i Cavalieri di Colombo sono al servizio della comunità da più di 130 anni.

Logo – https://mma.prnewswire.com/media/858976/Knights_of_Columbus_Logo.jpg

(Immediapress – Adnkronos
Immediapress e’ un servizio di diffusione di comunicati stampa in testo originale redatto direttamente dall’ente che lo emette. Padovanews non e’ responsabile per i contenuti dei comunicati trasmessi.)

Please follow and like us: