Coronavirus: autisti ambulanze, ‘per noi previste mascherine semplici e niente altro’



Roma, 6 apr. (Adnkronos Salute) – Guidano le ambulanze e aiutano il personale sanitario nel trasporto dei pazienti, la loro qualifica professionale è ‘autisti soccorritori’ ma “la tabella 1”, stilata dall’Istituto superiore di Sanità (Iss), “alla sezione ‘ambulanze o mezzi di trasporto'” relativa ai dispositivi di protezione individuale (Dpi), definisce questi operatori come “‘addetti alla guida e si evince l’uso di mascherine chirurgiche in alcuni casi ed in altri neanche questa e l’assenza di calzari”. Lo denuncia l’associazione autisti soccorritori italiani (Aasi) che per questo chiede in una missiva al presidente dell’Iss, Silvio Brusaferro “o a un suo delegato la modifica” di questa tabella.
Nella lettera – inviata oltre che al presidente dell’Iss, per conoscenza al premier Giuseppe Conte, al ministro della Salute Roberto Speranza e ai presidenti di Regione – l’associazione chiede dunque di “valutare la proposta di utilizzo di mascherine Ffp2 e Ffp3 per tutto il team all’interno dell’ambulanza e di calzari protettivi” poiché “i tempi di trasporto e trasferimento dei pazienti – spiegano – molte volte durano delle ore a causa della distanza degli ospedali individuati per il Covid-19 o dello stazionamento delle ambulanze in attesa della consegna del paziente al pre-triage o alla struttura Covid”. E perché “gli spazi all’interno dell’ambulanza sono chiusi e ristretti e il contatto è molto ravvicinato con il paziente”.
“Inoltre – prosegue l’associazione di categoria – sosteniamo a gran voce che tutti i membri del team di soccorso e trasporto debbano avere in dotazione e uso gli stessi Dpi. Considerando anche che, nelle ambulanze di tipo Msb, l’unica figura presente è l’autista soccorritore. Chiediamo inoltre di cambiare la dicitura da ‘addetti alla guida’ ad ‘autisti soccorritori'”.
Nel dettaglio, la richiesta è che “il team di soccorso sanitario e trasporto sanitario per i casi sospetti o accertati di Covid-19” venga dotato di: “mascherine Ffp2-Ffp3; tuta monouso intera di protezione sul rischio biologica secondo i requisiti della normativa En 14126; guanti monouso; occhiali di protezione/occhiali a mascherina/ visiera; calzari o stivali di gomma; corso di formazione a distanza sulla vestizione e svestizione”.

(Adnkronos)

Please follow and like us:

Be the first to comment on "Coronavirus: autisti ambulanze, ‘per noi previste mascherine semplici e niente altro’"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


4 × due =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.