Novità credito – Richiesta sospensione mutui

Condizioni e documentazione per dipendenti e lavoratori autonomi

È stato pubblicato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze il modulo per la richiesta della sospensione dei mutui prima casa – In allegato all’articolo il modulo.

Nel documento sono precisate in maniera dettagliata le condizioni e la documentazione che deve essere allegata.

Alcune novità rispetto a quanto preannunciato.

Diversa la casistica:

1. Dipendente:

a. Cessazione del rapporto di lavoro subordinato

b. Sospensione dal lavoro per almeno 30 giorni lavorativi consecutivi

c. Riduzione dell’orario di lavoro per un periodo di almeno 30 giorni lavorativi consecutivi

Per i soli eventi di sospensione/riduzione dell’orario di lavoro, la sospensione del pagamento delle rate del mutuo può essere concesso per una durata massima complessiva di 6 mesi, 12 mesi o 18 mesi a seconda della durata della suddetta sospensione o riduzione 

2. Lavoratore autonomo e libero professionista

Il presupposto è dato dalla riduzione media giornaliera del proprio fatturato rispetto al periodo di riferimento, registrato in un trimestre successivo al 21 febbraio 2020 ovvero nel minor lasso di tempo intercorrente tra la data della domanda e la predetta data, superiore al 33% del fatturato medio giornaliero dell’ultimo trimestre 2019, in conseguenza della chiusura o della restrizione della propria attività operata in attuazione delle disposizioni adottate dall’autorità.

Per entrambe le categorie si aggiungono anche i seguenti casi:

• Morte del mutuatario

• Invalidità civile non inferiore all’80 %

Per ogni approfondimento sulle tematiche del credito, contattate il nostro servizio dedicato: [email protected]

Allegati

(Unione Provinciale Artigiani Padova)

Please follow and like us: