Rinnova cariche nel Cib, confermati Gattoni e Baronchelli



Roma, 26 mar. – Si è tenuto oggi il consiglio di amministrazione del Cib, il Consorzio Italiano Biogas, per l’elezione del presidente e del vice presidente per il prossimo triennio che ha confermato sia il presidente uscente, Piero Gattoni, che il vice presidente, Angelo Baronchelli.
“Mai come in questo momento di emergenza percepiamo l’attenzione per il lavoro che quotidianamente svolgiamo nelle nostre aziende – dichiara Gattoni – Dobbiamo farci portavoce di un nuovo modello di impresa sostenibile e circolare, il modello del Biogasfattobene, che abbiamo costruito in questi anni, caratterizzato da un’agricoltura attenta alla produzione di cibo di qualità, che innova le pratiche agro ecologiche, tutela e migliora la naturale fertilità dei suoli e che può contribuire alla decarbonizzazione di diversi settori, a partire dai trasporti. Le nostre imprese, insieme a quelle del settore delle rinnovabili, possono guidare la transizione energetica e avere un ruolo centrale nel rilancio dell’economia del Paese”.
“Vorrei ringraziare il consiglio di amministrazione per la fiducia accordata che dà continuità al lavoro svolto in questi ultimi tre anni – commenta Angelo Baronchelli – Ora dobbiamo proseguire il percorso di rafforzamento e sostegno alle nostre imprese attraverso l’ascolto delle esigenze dei soci e il dialogo costante con i territori e le istituzioni. Solo così il patrimonio acquisito dalle nostre imprese potrà contribuire positivamente al rilancio economico del Paese”.
Il Cib, Consorzio Italiano Biogas, è la prima aggregazione volontaria che riunisce aziende agricole produttrici di biogas e biometano da fonti rinnovabili; società industriali fornitrici di impianti, tecnologie e servizi per la produzione di biogas e biometano; enti ed istituzioni che contribuiscono alla promozione della digestione anaerobica per il comparto agricolo.
E’ attivo sull’intera area nazionale e rappresenta tutta la filiera della produzione di biogas e biometano in agricoltura,con l’obiettivo di fornire informazioni ai soci per migliorare la gestione del processo produttivo e orientare l’evoluzione del quadro normativo per favorire la diffusione del modello del Biogasfattobene®che contribuisce al contrasto della crisi climatica. Attualmente il Cib conta oltre 900 aziende associate e quasi 500 MW di capacità installata.

(Adnkronos)