Novità in vista per i detentori di serbatoi di carburanti

Cosa cambia dal primo aprile per quelli con capacità di 5 mila litri o superiori

Dal 1° aprile 2020 entrerà in vigore “il nuovo decreto-legge 124” del 26 Ottobre 2019, in materia al “Contrasto alle frodi in materia di accise” che abbassa le soglie attuali per l’obbligo di denuncia:

• da 10.000 a 5.000 Lt per i distributori (serbatoi con gruppo erogatore)

• da 25.000 a 10.000 Lt per i depositi (serbatoi senza gruppo erogatore).

Rimarranno esenti da denuncia tutti i serbatoi con capacità inferiore ai 5000 Lt.

Nel dettaglio il decreto recita quanto segue:

 “per gli esercenti deposito di prodotti energetici per uso privato, agricolo ed industriale di capacità superiore a 10 metri cubi”;

“per gli esercenti apparecchi di distribuzione automatica di carburanti per usi privati, agricoli ed industriali, collegati a serbatoi la cui capacità globale supera i 5 metri cubi”

Di conseguenza, a partire dal 1° aprile 2020, per queste tipologie di prodotti saranno obbligatori: 

1. la licenza fiscale da richiedere in dogana;

2. il registro di carico e scarico per il monitoraggio dei rifornimenti effettuati da presentare all’agenzia delle dogane e alla guardia di finanza;

Rimane invariato l’obbligo per serbatoi anche inferiori a 5mc della messa a norma secondo le regole dell’Antincendio, le autorizzazioni Comunali ed Ufficio Commercio.

Di conseguenza tutte le imprese interessate devono presentare all’Ufficio delle dogane di competenza la denuncia d’esercizio per il rilascio della licenza fiscale e dotarsi di registro carico scarico su supporto cartaceo o elettronico da tenere presso l’impianto.

Si allegano modelli da utilizzare per la denuncia di esercizio e relativa autocertificazione.

Per informazioni è possibile contattare:

Enrico Viti tel. 049 8206329 [email protected] 

Vincenzo Pugliese tel. 049 8206117 [email protected]

Allegati

(Unione Provinciale Artigiani Padova)

Please follow and like us: