Coronavirus: sindaco Padova, ‘servono misure straordinarie da governo e Regione’

Padova, 3 mar. (Adnkronos) – “Come prima cosa non dobbiamo lasciare sole le persone più fragili in questo momento complesso. Certo preoccupa l’economia e il tessuto produttivo locale rispetto al quale abbiamo preso i primi provvedimenti, aspettando misure straordinarie di sostegno da Governo e Regione, ma la mia prima preoccupazione ora è per chi è più indifeso e va protetto da tutta la comunità. Anziani, persone con patologie, persone sole o con meno strumenti sociali devono essere in cima ai nostri pensieri. Il nostro senso civico deve far loro da scudo assieme alle misure che stanno mettendo in atto le autorità sanitarie. Tutti abbiamo la responsabilità di pestare massima attenzione alle norme igienico sanitarie diffuse dalle autorità così diminuiremo anche per loro il rischio di contagio, così come tutti siamo chiamati a uno sforzo di vicinanza e prossimità, specie verso gli anziani soli che conosciamo e che vanno monitorati, consigliati, rassicurati”. Lo sottolinea il sindaco di Padova, Sergio Giordani.
“Lo sforzo dell’assessorato al sociale che attiverà una fase straordinaria di contatto telefonico con queste persone va in questa direzione ma è la coesione di tutta Padova che farà la differenza. Così come sono molto soddisfatto del grande lavoro di squadra che abbiamo prodotto per dare risposte immediate alle famiglie con bambini nei nidi o nelle scuole dell’infanzia e ai nostri commercianti. Ora restiamo uniti, più saremo compatti, prima usciremo da questa fase dura per tutti. Evitiamo polemiche e divisioni, questo è il momento dell’unità”, conclude.

(Adnkronos)

Please follow and like us: