Coronavirus, in Francia confermati oltre 200 casi


Nave da crociera tedesca ritarda la partenza dal porto norvegese di Haugesund dopo che due passeggeri hanno denunciato sintomi
Parigi, 3 mar. La Francia ha superato la soglia dei 200 casi confermati di infezione da . Lo rendono noto i media francesi. Il precedente bilancio era di 191 casi.
UCRAINA – Primo caso di contagio da coronavirus in Ucraina. Si tratta di un uomo tornato di recente dall’Italia che ora è in cura in un ospedale di Chernivtsi, al confine con Polonia e Romania. Come ha reso noto il vice ministro della sanità, Viktor Lyashko, l’uomo era arrivato in Romania dall’Italia in aereo e poi aveva proseguito in auto. La moglie è stata messa in isolamento.
GIBILTERRA – Una prima persona è risultata positiva al coronavirus a Gibilterra. Proveniva dal Nord Italia, rendono noto le autorità sanitarie locali, citate da Cnn. Il paziente, che sta guarendo, era atterrato a Malaga. Insieme al partner, che non presenta sintomi, è in auto isolamento.
SVIZZERA – Primo caso di coronavirus nel cantone di Zugo: si tratta di un 21enne che è stato posto in isolamento in un ospedale zurighese in quanto si trovava da diversi giorni nel cantone limitrofo. L’uomo ha contratto il virus in occasione di un evento privato. Zugo è il primo cantone della Svizzera centrale a segnalare un caso comprovato. Il 21enne è in buone condizioni di salute, hanno comunicato le autorità cantonali. Diverse persone entrate in contatto con l’uomo sono state poste preventivamente in quarantena nelle proprie abitazioni.
NORVEGIA – La nave da crociera tedesca “Aida Aura” ritarda la partenza dal porto norvegese di Haugesund dopo che due passeggeri hanno denunciato sintomi di influenza da coronavirus. In attesa dell’esito del test, i due passeggeri, di nazionalità tedesca, sono in isolamento nella loro cabina. A bordo della nave, che avrebbe dovuto lasciare Haugesund ieri, ci sono 1.200 passeggeri.

(Adnkronos)

Please follow and like us:

Be the first to comment on "Coronavirus, in Francia confermati oltre 200 casi"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


sette − tre =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.