Coronavirus: confartveneto, moda, trasporti, bus operator, alimentaristi i mestieri più colpiti (3)

(Adnkronos) – “Il noleggio con conducente sono legati a doppia mandata con il turismo -afferma il Presidente regionale Denis Pulita- e i viaggi si stanno riducendo al lumicino. Anche il trasporto d’affari e congressuale è al palo. I viaggi all’estero ad esempio sono bloccati perché gran parte dei Paesi di destinazione fanno problemi al nostro personale che arriva dal Veneto senza distinguere zone rosse dal resto. Risultiamo tutti “non graditi”. Una situazione paradossale che sta minando alle fondamenta un settore che viaggia con margini risicatissimi”.
“Da venerdì ristoranti, gastronomie, pizze al taglio etc sono praticamente vuoti – afferma il Presidente regionale alimentaristi Christian Malinverni – vista la diffusione della psicosi. Dai contati con i miei colleghi sul territorio risulta unanime la preoccupazione per la valanga di disdette che lunedì abbiamo tutti ricevuto in poche ore. A marzo dovrebbe partire la nuova stagione primaverile che, sino all’estate, vale quasi il 75% dei nostri fatturati. Se resta tutto come oggi saranno problemi veramente molto seri per la tenuta dei bilanci. E questo a caduta sta travolgendo tutte le attività alimentari che lavorano con ristoranti e alberghi: dai panifici alle pasticcerie sino alla produzione di salumi e formaggi (questi hanno anche il problema dei prodotti freschi che deperiscono rapidamente) che stanno registrando, su quel fronte, un calo fortissimo che incide parecchio sui loro fatturati”.

(Adnkronos)

Please follow and like us: