Bolide dal cielo, stupore tra la popolazione del veneto

Stamane verso le 10:30 molte persone hanno visto il bolide solcare il cielo azzurro, evento straordinario che ha fatto subito impazzire i social.

Per l’occasione abbiamo contattato Luca Boaretto dell’Osservatorio “Vanni Bazzan” di Sant’Appolinare (Ro), amico storico della nostra redazione.

Ciao Luca, questa mattina ci ha contattato una nostra cara lettrice avvisandoci della caduta di un meteorite, secondo te data la direzione, dove potrebbe essere caduto?

Da quello che sto leggendo dicono sia caduto nell’Adriatico zona Fano nelle prossime ore i dati saranno più completi.

Per vederlo cosi nitidamente di che dimensione stiamo parlando?

Potrebbe essere vicino alle dimensioni di un limone, ma è possibile che sia entrato in atmosfera con una grandezza di un’arancia. Poi, grazie alla velocità, circa 30km al secondo (kmsec) e all’attrito con l’aria si è polverizzato. Non credo sia caduto al suolo perchè se ciò fosse successo avrebbe causato dei danni, parecchi danni. Ricordo il bolide caduto lo scorso anno sempre in mar Adriatico, dai dati raccolti ha perso la sua corsa a circa 1000 metri d’altezza.

E’ normale questo fenomeno oppure è un caso isolato?

Guarda, ogni anno cade sulla terra il quantitativo di circa 100 quintali di polveri di meteoriti, direi che noi addetti ai lavori siamo abbastanza abituati a questi eventi. E’ un vero motivo di studio. E’ la nostra materia. Tutti i giorni cadono.

Ma si riesce a raccoglierli?

Certo, con il mio gruppo, Astrofili Polesani, durante i nostri corsi e serate talvolta insegnamo anche a raccogliere le polveri di meteorite, ad esempio basta prendere una calamita (tipo quella di un altoparlante), si colora di bianco per poi posizionarla sulla parte finale di una grondaia, dove scende l’acqua tanto per capirci. Si aspetta una bella pioggia e poi si raccolgono i frammenti attaccati alla calamita, li vedi in quanto sono neri e se si dispone di un piccolo microscopio si possono ben identificare. Ai bimbi piace un sacco questo piccolo esperimento.

Se non ricordo male avete una vostra telecamera ubicata sopra ad un edificio di Rovigo, quanto sarà visibile il video del bolide?

Facciamo parte del progetto Prisma ovvero della prima rete di sorveglianza sistematica di meteore e atmosfera, esatto, ricordi bene in quanto abbiamo una nostra speciale telecamera sul tetto di uno stabile qui a Rovigo. Entro qualche giorno metteremo il video on line. Il progetto serve anche a capire dove cadono i frammenti.

Ci parli del nostro pianeta, la terra? Nello specifico della grandezza del nostro pianeta.

Noi facciamo parte di una galassia formata da miliardi di stelle, immagina la terra come un granello di sabbia nel deserto. Ci sono miliardi di galassie immagina quindi la nostra galassia sempre con il solito esempio del granello di sabbia…. Rendo l’idea?

In mattinata abbiamo letto un messaggio di una ragazza che ha assistito “dal vivo” la caduta del bolide, abbiamo deciso di contattarla per saperne di più.

Ciao Marianna, raccontaci un po’ quello che hai visto.

“Ciao a voi, erano circa le 10:30 e stavo lavorando al pc, alzando lo sguardo verso la finestra ho notato una specie di “bagliore” ed ho pensato ad un riflesso causato da un aereo di linea, poco dopo mi sono resa conto che si trattava di ben altro, davvero la luce era tanta: bianco tendente al giallo.”

“Dopo qualche secondo ne è rimasta un’ampia scia di fumo. La prima cosa che ho fatto è stata quella di raccontarlo a mio marito Mattia in quanto, di giorno, non mi era mai successo di vedere un meteorite, uno spettacolo se vuoi anche affasciante. Successivamente sui social è apparsa la notizia.”

Alessandro Leorin – Redazione padovanews.it

 

 

 

 

 

 

 

Please follow and like us:

Be the first to comment on "Bolide dal cielo, stupore tra la popolazione del veneto"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


19 + 5 =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.