Coronavirus. Le misure da attuare per tutelarsi

Confartigianato vicina alle imprese

Vi invitiamo a leggere la presente nota per informarvi e per metterci a disposizione delle aizende in un momento così delicato come quello attuale. Confartigianato Imprese Padova è in prima linea con gli organismi competenti per individuare soluzioni alle criticità che le imprese stanno affrontando.

Vi chiediamo di non esitare a contattarci per qualsiasi e diciamo qualsiasi necessità.

Vista l’emergenza CORONAVIRUS e la necessità di attuare idonee misure di prevenzione, pur nella prosecuzione delle attività produttive, si ritiene opportuno fornire le seguenti indicazioni emanate dal Ministero della Salute a cui attenersi per prevenire la diffusione del CORONAVIRUS: 

1.Verificare se in azienda sono presenti individui che hanno fatto ingresso nel Veneto da zone a rischio epidemiologico come indentificate dall’Organizzazione Mondiale della sanità, ovvero abbiano transitato o sostato nelle zone a rischio del territorio nazionale.  Tali circostanze, dovranno essere comunicate, congiuntamente con il lavoratore, al dipartimento per la prevenzione dell’Azienda sanitaria competente per territorio per l’adozione delle opportune cautele.  

2.Lavarsi spesso le mani: a tal proposito si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani;

3.Evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;

4.Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;

5.Coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;

6.Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;

7.Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;

8.Considerare che i prodotti Made in China e i pacchi ricevuti dalla Cina non sono pericolosi;

9.Evitare, per quanto possibile tutti i contatti ravvicinati;

10.Ricordare che i lavoratori che presentino evidenti condizioni sintomatiche ascrivibili a patologie respiratorie, fra cui rientra il Coronavirus COVID 19, possono contattare il numero 1500, il proprio medico di base e le ASL di riferimento ovvero, solo in caso di reale urgenza, il numero 112 e che si devono evitare accessi impropri al pronto soccorso. È attivo anche il numero verde 800 46 23 40 per ricevere informazioni sul Coronavirus.

Tali misure vanno seguite fino al prossimo 1° marzo 2020 e vanno comunicate a tutti i dipendenti a voce e per iscritto, appendendo appositi comunicati nei luoghi di lavoro. Una più rigorosa osservanza di quanto sopra indicato, si raccomanda in particolare per i soggetti maggiormente a rischio quali ad esempio gli immunodepressi ed i cardiopatici. 

Inoltre, per quanto riguarda la corretta gestione di eventuali assenze dal lavoro del personale dipendente e la possibilità di attivare gli ammortizzatori sociali vi invitiamo a contattare i nostri esperti del Nucleo Assistenza Area Lavoro tel. 049.8206361-362. Si fa presente che è possibile, ai sensi dell’art.3 del D.P.R. n. 6 del 23 Febbraio 2020, applicare, dove se ne presenta la necessità e ricorrendone le condizioni di fattibilità, la modalità di lavoro agile.

Le imprese che hanno sede nel territorio di Vo Euganeo devono sospendere la loro attività, fino a nuove istruzioni, secondo l’Ordinanza del Sindaco n.2 del 22 febbraio 2020.

Per qualsiasi informazione potete rivolgervi alle nostre sedi cliccando qui 

Si rimane in attesa di ulteriori indicazioni nei prossimi giorni e sarà ns. cura tenervi aggiornati in merito. 

(Unione Provinciale Artigiani Padova)

Please follow and like us: