Coronavirus, altri morti in Cina. Massima allerta in Corea del Sud


In Cina quasi 77mila infezioni e 97 nuovi decessi
Pechino, 23 feb. Sono 648 i nuovi casi di in Cina portando il numero totale di infezioni a livello nazionale a 76.936. Sono 97 i nuovi decessi, arrivando così a 2.442. Lo affermano le autorità sanitarie cinesi. In Cina quasi tutti i nuovi casi e morti sono stati segnalati nella provincia centrale di Hubei, le cui autorità locali hanno dichiarato che il periodo di incubazione per il coronavirus potrebbe durare fino a 27 giorni, secondo i media statali.
COREA DEL SUD, MASSIMO LIVELLO DI ALLERTA – La Corea del Sud ha deciso di innalzare al livello massimo l’allerta per fronteggiare l’epidemia, dopo che nel Paese asiatico sono stati confermati 123 nuovi contagi e due morti che hanno fatto salire il bilancio a 556 casi e quattro morti. Il presidente Moon Jae, citato dall’agenzia di stampa ‘Yonhap’, ha affermato che il governo rafforzerà a livello di allerta “rosso” la sua risposta all’emergenza e che le autorità locali adotteranno misure “senza precedenti” per contenere il coronavirus.

(Adnkronos)

Please follow and like us:

Be the first to comment on "Coronavirus, altri morti in Cina. Massima allerta in Corea del Sud"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


quindici − 6 =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.