Lavoro: veneto, 150 mila adesioni a ‘garanzia giovani’, 18 mila nel 2019

Venezia, 19 feb. (Adnkronos) – Sono circa 18 mila i giovani che nell’ultimo anno si sono iscritti a Garanzia Giovani Veneto, l’iniziativa contro la disoccupazione giovanile avviata nel 2014 e riservata ai Neet tra i 15 e i 29 anni, ovvero ai giovani non impegnati in attività lavorative né inseriti in un percorso di studi. È quanto emerge dal report di monitoraggio a cura di Regione del Veneto e Veneto Lavoro, con dati aggiornati al 31 dicembre 2019.
Il Programma ha registrato complessivamente 150 mila adesioni in poco più di cinque anni e ha consentito di prendere in carico quasi 100 mila giovani, 27 mila dei quali tuttora inseriti all’interno dei percorsi previsti dall’iniziativa. La maggior parte dei giovani iscritti è di cittadinanza italiana, risiede in Veneto, ha un’età compresa tra i 20 e i 24 anni e possiede un diploma di scuola superiore. Oltre a una prima attività di accoglienza, presa in carico e orientamento, che coincide normalmente con la stipula del Patto di servizio presso un Centro per l’Impiego o Youth Corner abilitato, in questa seconda fase di attuazione del Programma i giovani possono essere interessati da un percorso combinato di attività che includono l’orientamento specialistico, la formazione, l’accompagnamento al lavoro e il tirocinio, anche fuori regione o all’estero.
“I giovani che hanno avuto un’occasione di lavoro dopo l’adesione a Garanzia Giovani sono circa 90 mila, ed in 65 mila risultano tuttora occupati con un contratto di lavoro dipendente. A questi si aggiungono quanti potrebbero aver avviato un’attività di lavoro autonomo, svolto solo esperienze di tirocinio o aver trovato lavoro all’estero” afferma l’Assessore al Lavoro della Regione Veneto Elena Donazzan.

(Adnkronos)

Please follow and like us: