Roma, spedizione punitiva: ragazzo accoltellato al collo


E’ accaduto all’esterno di un bar della zona Olgiata. In manette due giovani per tentato omicidio
Roma, 13 feb. Un’autentica spedizione punitiva contro un 19enne libico, preso a calci e pugni e poi accoltellato al collo all’esterno di un bar della zona Olgiata di Roma. E’ accaduto martedì scorso e la polizia, al termine di indagini, ha arrestato un 19enne e un 27enne per tentato omicidio. Sono stati portati nel carcere di Regina Coeli a disposizione dell’autorità giudiziaria.
Secondo quanto ricostruito dalla polizia, da parte dei due ci sarebbe stata l’intenzione di far pagare alla vittima le dichiarazioni rese, quale testimone, per un precedente reato, organizzando la vera e propria ‘spedizione punitiva’. Il ragazzo è stato ferito al collo: un solo centimetro e non ci sarebbe stato nulla da fare per il giovane, trasportato d’urgenza al Policlinico Agostino Gemelli dove tuttora si trova sotto stretta osservazione.
Il personale della polizia di Stato del Commissariato Flaminio è intervenuto sul posto per i primi accertamenti e, subito, sono partite le ricerche degli aggressori. Grazie alla collaborazione con i carabinieri della compagnia Roma-Cassia i due presunti responsabili sono stati bloccati in due diverse abitazioni.

(Adnkronos)