Grecia: mare e mito

La Grecia è un mix di patrimoni culturali e un’esplosione di bellezze naturali da esplorare in ogni suo lato. E’ per questo che da sempre, viaggiatori da ogni parte del mondo, decidono di trascorrere le proprie vacanze in Grecia durante ogni periodo dell’anno.

Tralasciando le oltre seimila isole (di cui 227 abitate), che meriterebbero sicuramente un viaggio a sé stante, per visitare la Grecia è bene programmare con anticipo l’itinerario del viaggio, scegliendo accuratamente le località da visitare e quelle di soggiorno.

Per muoversi in libertà durante il proprio viaggio, in alternativa al noleggio auto, è consigliabile viaggiare usufruendo di uno dei numerosi Traghetti Grecia che la collegano all’Italia con partenze frequenti.

Atene è ovviamente la città di maggiore attrazione, conosciuta in tutto al pianeta poiché culla della Cultura Greca testimoniata ancora oggi da numerosi patrimoni. L’Acropoli, con la facciata del Partenone, domina la città e ne simboleggia l’immensa ricchezza storica. L’Acropoli include anche il Tempio di Atena Nike, l’Eretteo e i Propilei, testimonianze viventi che raccontano la storia risalente al V secolo a.C. 

Da Atene, in traghetto, è possibile raggiungere facilmente Creta, indubbiamente il più importante sito archeologico e mitologico delle Isole Greche – e meta ogni anno di milioni di turisti. Il Palazzo di Cnosso, identificato con il labirinto del leggendario Minotauro, dona a Creta il riconoscimento di “Centro della civiltà Minoica”. 

Nella penisola orientale della regione Calcidica invece, il Monte Athos, riconosciuto nel 1988 patrimonio dell’Unesco, incanta i viaggiatori con 20 monasteri abitati da circa 1500 monaci ortodossi. I monasteri furono realizzati secondo diversi stili architettonici ed arricchiti da bellissimi affreschi e manoscritti ancora ospitati al loro interno.

Da segnalare che la visita del Monte Athos è vietata, da oltre mille anni, a donne e bambini. 

Per gli amanti della natura invece, è consigliata una visita alle Gole di Samaria, che tra Chania e Creta, si snodano rigogliose per 18 chilometri verso il mare.

Addentrandosi nelle Gole è possibile immergersi in rigogliosi boschi di pini, attraversati da torrenti che ne tracciano paesaggi fiabeschi.

Da non trascurare il Peloponneso, raggiungibile in circa un’ora di auto da Patrasso e sede dei giochi olimpici già dal X secolo a.C..

Olimpia, con le sue rovine storiche, templi, monumenti e teatri rappresenta sicuramente uno dei più ricchi siti della Grecia, dichiarata nel 1989 Patrimonio Unesco. 

Sempre nel Peloponneso, anche il Sito archeologico dell’Epidauro, rappresenta indubbiamente un’attrazione da visitare durante il proprio viaggio in Grecia. 

Ma non solo… la Grecia è un Paese infinitamente ricco di bellezze che sapranno rendere la vostra vacanza davvero unica!

 

 

 

Please follow and like us:

Be the first to comment on "Grecia: mare e mito"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


due × 5 =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.