Chiesa: a Sant’Antonio pellegrinaggi in crescita dall’ Italia

Padova, 12 feb. (Adnkronos) – Aumentano i pellegrinaggi in Basilica di Sant’Antonio a Padova, a crescere in particolare quelli dall’Italia. Mentre dall’estero i devoti arrivano da 75 nazioni, principalmente dalla Polonia, ma anche da Paesi più lontani, come Nuova Zelanda, Islanda, Honduras, Malesia, fino alla piccola città-stato di Singapore, solo per citarne alcuni. E’ quanto emerge dai dati del movimento spirituale del 2019 che, come di consueto, viene reso noto dai francescani conventuali di Padova alla vigilia della Festa della Traslazione di Sant’Antonio, tradizionalmente chiamata Festa della Lingua, che si celebrerà domenica 16 febbraio al Santo.
Nella Cappella della Reliquie nel 2019 sono transitate davanti al contapersone 1.236.540 persone, in aumento di 20.579 unità rispetto al 2018 (1.215.961 persone), dato che conferma un trend in costante crescita. A confermare che al Santo si entra sì per vedere le straordinarie bellezze artistiche, ma soprattutto per pregare, lo confermano invece i numeri registrati dal contapersone: il giorno di maggiore affluenza alla Cappella del Tesoro è stato, come tradizione, il 13 giugno, Solenne Festa del Santo, seguito dal giorno di Pasqua e dal 2 novembre per la commemorazione dei defunti. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, il mese con più passaggi alla cappella non è stato giugno bensì ottobre, come lo scorso anno.
Nel 2019 sono stati registrati dalla sacrestia del Santo 5.612 gruppi organizzati di pellegrini, per un totale di 260.389 pellegrini, 13.139 in più rispetto al 2018. Di questi gruppi, 1.439 sono italiani per un totale di 82.088 pellegrini (in crescita di 9.341 unità rispetto all’anno precedente) e 4.173 stranieri per 178.301 persone (3.798 in più del 2018). In totale sono state celebrate 15.645 messe (di cui 3.125 da sacerdoti di passaggio o accompagnatori dei gruppi).

(Adnkronos)

Please follow and like us: