I musei fanno squadra: nasce il nuovo polo museale del Polesine

Firmato a Rovigo il protocollo d’intesa per la valorizzazione partecipata del patrimonio culturale del Polesine. Un importante documento per il potenziamento del patrimonio culturale locale e la crescita professionale, dove saranno protagonisti e – insieme – beneficiari i 26 musei aderenti al Sistema Museale Provinciale Polesine.

Mettersi insieme è un inizio, rimanere insieme è un progresso, lavorare insieme un successo.

– Henry Ford

Non sappiamo se le parole dell’imprenditore Henry Ford siano state d’ispirazione, ma ben sintetizzano il percorso che i 26 musei del Sistema Museale Provinciale Polesine hanno deciso di sostenere.

Un percorso ambizioso che comincia a delinearsi e che si arricchisce di un’importante tappa grazie al protocollo d’intesa per la valorizzazione partecipata del patrimonio culturale del Polesine, firmato a Rovigo dalla nostra Fondazione insieme con il Polo Museale del Veneto (Ministero per i Beni e le Attività culturali e il Turismo), la Regione del Veneto e la Provincia di Rovigo.

Un importante documento che pone le basi per l’attivazione di iniziative di valorizzazione del patrimonio culturale locale e di crescita professionale dove saranno protagonisti e, insieme, beneficiari i 26 musei aderenti al Sistema Museale Provinciale Polesine.

Un super polo museale

Dai corsi di formazione per i responsabili museali alla consulenza di figure manageriali per mettere a sistema le risorse culturali turistiche, naturali ed economiche del territorio. Dalla costruzione di database di contatti per i musei alla raccolta di materiale fotografico e video per la condivisione digitale, passando per la programmazione di un nuovo servizio di prenotazione e acquisto online dei biglietti di ingresso.

Queste sono solo alcune delle iniziative del progetto che chiamerà le diverse realtà museali del Polesine a dialogare tra loro – condividendo strumenti e competenze – e con i diversi soggetti del territorio che operano ad esempio nel campo dei beni culturali, del turismo sostenibile, dello sviluppo locale, della promozione della conoscenza o del marketing territoriale.

Un lavoro di squadra per un grande museo del Polesine.

Il programma MuSST#2

Il progetto, che si intitola “Musei tra Adige e Po”, rientra in un quadro più ampio di progettazione a livello nazionale della Direzione Generale Musei del Ministero, che, con il programma MuSST (acronimo di Musei e Sviluppo dei Sistemi museali Territoriali) mira a sostenere la progettazione di buone pratiche indirizzate allo sviluppo culturale e turistico, in un’ottica di valorizzazione condivisa di tutte le risorse che rappresentano l’identità di un territorio.

(Fondazione Cariparo)

Please follow and like us: