Virus, Pechino chiede aiuto e critica gli Usa


Il governo cinese: da Washington non è arrivato alcun aiuto “sostanziale” per gestire la crisi ma anzi gli Stati Uniti hanno contribuito “a creare e diffondere paura”
Pechino, 3 feb. (Adnkronos/Dpa) – Pechino chiede aiuto alla comunità internazionale: il Paese – ha spiegato la portavoce del ministero degli Esteri Hua Chunying – ha urgente bisogno di mascherine, tute protettive e occhiali necessari al personale sanitario che opera sul fronte della .
Intanto il governo cinese critica gli Stati Uniti: da Washington non è arrivato alcun aiuto “sostanziale” per gestire la crisi ma anzi gli Stati Uniti hanno contribuito “a creare e diffondere paura”.
“Sono stati i primi a ritirare lo staff del consolato di Wuhan, i primi a suggerire un parziale ritiro del personale dell’ambasciata, i primi ad annunciare un bando sull’ingresso dei cittadini cinesi dopo che l’Organizzazione mondiale della Sanità aveva detto che non solo raccomandava ma anzi si opponeva alle restrizioni nei confronti della Cina su viaggi e commercio”. Azioni, ha commentato la portavoce, “che possono creare e diffondere panico”.

(Adnkronos)

Please follow and like us:

Be the first to comment on "Virus, Pechino chiede aiuto e critica gli Usa"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


13 − 2 =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.