Verona: gdf scopre lavoratori in ‘nero’ e irregolari in alberghi e ristoranti (2)

(Adnkronos) – Le operazioni di controllo sono state svolte anche in collaborazione con l’Ufficio Territoriale del Lavoro di Verona. In capo alle cooperative è stato possibile ricostruire, per gli anni dal 2018 al 2019, irregolarità per oltre 50 mila euro. Al datore di lavoro sono state, inoltre, contestate sanzioni amministrative per oltre 132 mila euro. Si è riusciti, in particolar modo, a disvelare il crescente utilizzo dello strumento dell’intermediazione illecita, il cosiddetto caporalato, e delle altre gravi forme di prevaricazione da parte di imprenditori senza scrupoli che, oltre a ledere i diritti dei lavoratori privandoli della dovuta tutela assistenziale e previdenziale, ostacolano la normale concorrenza fra le imprese che operano nella legalità e accrescono il carico fiscale per i cittadini onesti.
La dimensione delle irregolarità individuate nel territorio veronese nello specifico comparto operativo (contrasto al sommerso di lavoro) e la loro ricorrenza hanno permesso di definire che tra i settori economici maggiormente esposti rientrano quello agricolo, della consegna porta a porta di volantini pubblicitari e quello turistico.
L’impegno profuso dai finanzieri scaligeri ha permesso, nel corso del 2019, di individuare oltre 950 persone impiegate in violazione della normativa sul lavoro (265 lavoratori in nero e 691 lavoratori irregolari) e di sanzionare 108 datori di lavoro responsabili dell’impiego illegale di manodopera.

(Adnkronos)

Please follow and like us: