Venezia: ‘Bomba Day’ domenica 2 febbraio, in prefettura tavolo coordinamento

Venezia, 30 gen. (Adnkronos) – Si è tenuto questo pomeriggio in Prefettura a Venezia il quinto Tavolo di coordinamento con all’ordine del giorno il dispositivo di protezione in vista del “Bomba Day” di domenica 2 febbraio, dopo il ritrovamento di un ordigno d’aereo della seconda guerra mondiale di 500 libbre in via Ferraris a Marghera. Convocati tutti gli enti interessati dall’operazione, coordinati dal Prefetto Vittorio Zappalorto.
Evacuazione popolazione. Per consentire lo svolgimento delle operazioni sarà necessario evacuare la popolazione residente compresa nel raggio di 1.816 metri dal luogo di ritrovamento dell’ordigno (circa 3.500 persone. In allegato elenco indirizzi e civici interessati). Dalle ore 6 le Forze dell’Ordine e la Protezione Civile saranno impegnate nelle operazioni di evacuazione, informazione e assistenza alla cittadinanza.
Dalle ore 6.00 alle ore 7.00 è stato disposto un servizio navetta gratuito da parte di Actv per raggiungere il Palasport Taliercio, individuato come punto di raccolta e area per l’ospitalità. Bus navetta, con partenza ogni 5 minuti, transiteranno da Viale San Marco, lungo le fermate Sansovino, Molmenti, Boerio, Forte Marghera fino al Taliercio. Per tutto il periodo di evacuazione sarà attivo uno specifico servizio anti sciacallaggio da parte delle Forze dell’ordine. Dalla giornata di oggi i volontari della Protezione civile hanno iniziato un’attività di informazione ‘porta a porta’ per avvisare correttamente cittadini, attività produttive, ricettive e imprese.

(Adnkronos)

Please follow and like us: