Agricoltura: Coldiretti Padova, fermiamo l’invasione della cimice asiatica (2)

(Adnkronos) – “Da almeno un paio d’anni siamo in piena emergenza – aggiunge Massimo Bressan – e vi sono aziende che lo scorso anno si sono trovate con perdite dell’80 per cento. In media la produzione di mele e pere nella bassa padovana è più che dimezzata e ogni anno che passa la situazione si fa sempre più grave. Diversi imprenditori saranno costretti a chiudere o quantomeno ad estirpare i frutteti. Oggi a Verona abbiamo fatto sentire la nostra voce e abbiamo raccolto la solidarietà delle istituzioni ma ora bisogna subito passare all’azione se non vogliamo veder morire la nostra migliore agricoltura. Coldiretti ha presentato un piano di intervento da attuare in tempi brevissimi per dare una prima risposta alle nostre aziende e per non farci trovare impreparati all’arrivo della primavera”.
“Un importante sostegno ci viene dai sindaci padovani, che ringraziamo, i quali stanno adottando la delibera proposta da Coldiretti per ribadire la necessità di un rapido intervento. Ad oggi sono già un terzo i Comuni padovani che hanno sottoscritto il documento”, sottolinea.
Dal palco di Verona sono intervenuti, accanto al presidente nazionale di Coldiretti Ettore Prandini, la ministra delle politiche agricole Teresa Bellanova, il governatore del Veneto Luca Zaia e l’assessore regionale all’agricoltura Giuseppe Pan. A livello nazionale – sottolinea la Coldiretti – si attende infatti urgentemente il via libera del Ministero dell’Ambiente che, sentiti il Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali e il Ministero della Salute, deve emanare le linee guida per il via libera alla vespa samurai nemica naturale della cimice ma ci vorranno anni prima che la lotta sia efficace.

(Adnkronos)