L. Elettorale: Marcato (Lega), ‘la sovranità non appartiene al popolo ma a elite’

Venezia, 17 gen. (Adnkronos) – “È ormai evidente che in questo Paese la sovranità non appartiene al popolo, ma ad una élite di persone e di potere”. Il responsabile nazionale sicurezza e immigrazione della Lega, Roberto Marcato commenta così la bocciatura del Referendum della Corte costituzionale.
“Se mettiamo in ordine quello che sta succedendo, è evidente che in questo Paese c’è una questione che riguarda la sovranità popolare. In Veneto, per esempio, il 99% dei cittadini ha liberamente votato nel 2017 un referendum per l’autonomia – sottolinea – E ad oggi gennaio 2020, ancora non si riesce a vedere la luce alla fine del tunnel della burocrazia. E infine la questione sul referendum. Questo governo è l’espressione di un accordo politico, e non di certo di libere elezioni. Insomma, dare la parola ai cittadini non solo non conta più nulla, ma anche quando i cittadini esprimono la loro volontà magicamente compaiono tavoli di concertazione, incontri, apparati dello Stato che bloccano, rinviano, rimandano”.
“Siamo in mano ad un governo impreparato e ostile alla crescita e alla stabilità del Paese, dell’Italia produttiva, delle imprese. Staremo a vedere cosa succede in Emilia, ma la verità è che la gente vuole sicurezza e stabilità, mentre le élite della sinistra e dei grillini non sanno più cosa fare per garantirsi un posto di potere. Dobbiamo essere uniti contro questa vergogna! Lo scippo della sovranità popolare, alla faccia della costituzione”, stigmatizza.

(Adnkronos)

Please follow and like us: