Veneto banca: mdc, contestate l’associazione a delinquere e la truffa (2)

(Adnkronos) – “Attendiamo i rinvii a giudizio degli imputati, la fissazione dell’udienza preliminare e l’inizio del procedimento in cui ci costituiremo parte civile per conto di tutti i risparmiatori traditi – afferma Matteo Moschini del Movimento Difesa del Cittadino – A nostro parere, una grave responsabilità è sicuramente attribuibile a PricewaterhouseCoopers S.p.a. – su cui sappiamo essere aperto un fascicolo d’indagine -, la società che ha rivisto e approvato i bilanci di Veneto Banca nell’ultimo decennio: non si riesce davvero a comprendere come perdite superiori ai due miliardi di euro possano essere passate inosservate”.
“Per giunta, le relazioni di certificazione redatte dalla società di revisione hanno influito in modo diretto sulle intenzioni d’acquisto dei risparmiatori. Come la Procura potrà facilmente appurare, il personale di Veneto Banca utilizzava le certificazioni come leva al fine di rassicurare i propri clienti circa la solidità patrimoniale dell’istituto e, quindi, convincerli all’acquisto delle azioni. L’attestato dei revisori veniva mostrato ai clienti unitamente ad una sintesi dei dati di bilancio e a una tabella che riepilogava la crescita cronologica del valore delle azioni e del numero dei soci. Abbiamo da tempo trasmesso alla Procura le numerose dichiarazioni scritte a noi consegnate da ex dipendenti della Veneto Banca oltre a numerose e-mail inviate dai dirigenti della banca ai consulenti di filiale”, sottolinea Moschini.

(Adnkronos)

Please follow and like us: